Mercafir, la Corte Costituzionale sblocca il CPT

Buone notizie riguardo un possibile intoppo che avrebbe potuto rallentare l’iter di approvazione della proposta avanzata dalla ACF Fiorentina al Comune di Firenze, per la costruzione del nuovo stadio e le opere connesse. Il 24 dicembre 2014 il Governo impugnò la legge della Regione Toscana sull‘Urbanistica (appena approvata), contestando la violazione dell’art. 117 della Costituzione, che disciplina le competenze tra Stato ed Enti Locali. La legge, secondo lo Stato, non avrebbe applicato le regole sulle liberalizzazioni per la media e grande distribuzione (degli esercizi commerciali). La Corte Costituzionale si è espressa in merito, andando di fatto a sbloccare la Conferenza di Pianificazione della Regione Toscana per le grandi e medie strutture di vendita. Ricordiamo che nello studio di fattibilità presentato dalla famiglia Della Valle, oltre allo stadio, è prevista la realizzazione di 10.000 mq di superfici turistico-ricettive, 27.000 mq di direzionale e 50.000 mq di commerciale suddiviso in 10.000 mq di grande distribuzione,20.000 mq di media distribuzione e 20.000 mq di esercizi di vicinato. A riportarlo è ilsitodifirenze.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA