MERCATO CENTROCAMPO: Numericamente ci siamo, Pradè alla caccia di todocampisti e giovani fenomeni

Mario Suarez Barcellona

Dopo aver analizzato il reparto difensivo (LEGGI QUI), passiamo al reparto che più ha risentito dell’avvicendamento tra Montella e Paulo Sousa: abituati a giocare sempre con il centrocampo a tre sotto la gestione dell’Aeroplanino, con Paulo Sousa si cambia registro e si va sempre più verso un centrocampo a due. Una sorta di diga, nel 4-2-3-1 del tecnico lusitano, che dovrà fare da schermo agli inserimenti e proteggere il quartetto offensivo. Il titolare inamovibile è e sarà Mario Suarez, arrivato come parziale contropartita nell’affare Savic: lo spagnolo è il classico mastino difensivo bravo a recuperare palloni e a far ripartire l’azione avversaria. Al suo fianco possono alternarsi diversi giocatori, a cominciare da Borja Valero passando per Mati e Vecino fino a Badelj. I primi tre possono giocare anche in posizione centrale nel terzetto dietro alla punta, ma rispetto a quanto visto fino ad ora nelle amichevoli sarà il cileno a giocare avanzato mentre l’ex Villareal e l’uruguaiano giocheranno nel duo che stazionerà davanti alla difesa viola. Numericamente la Fiorentina è ok in questa zona di centrocampo e allora Pradè è alla ricerca del giocatore in grado di ricoprire più ruoli o della giovane promessa da svezzare sulle rive dell’Arno: non sarà facile e se non ci dovesse riuscire non ci sarebbe da fare nessun dramma. Attualmente i giocatori che interessano alla Fiorentina sono principalmente due: stiamo parlando di Pajtim Kasami, classe ’92 di proprietà dell’Olympiakos, e di Godfred Donsah, di proprietà del Cagliari. Il primo, già ammirato in Italia con la maglia del Palermo, è un tuttofare e può ricoprire praticamente ogni ruolo della mediana: l’età è dalla sua parte e può ancora crescere molto. Il secondo è una mezzala ghanese del ’96 che Pradè sta seguendo con forza: la scorsa stagione ha esordito in Serie A con il Cagliari e adesso non ci sta a scendere di categoria. Si attendono sviluppi nei prossimi giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. Tielemans

  2. Ci vuole un vice Suarez e Donsah sarebbe l’ideale sia x età che x costo !!!!

  3. NON SONO DACCORDO SUI GIUDIZI PESSIMI CHE SENTO SU BADELJ, COME NON ERO D’ACCORDO QUANDO VENIVA IGNOMINATAMENTE PRESO DI MIRA ILICIC ….BADELJ HA NELLE SUE CORDE GIOCATE E SERVIZI IN PROFONDITA’ GENIALI, E POI BASTA CON QUESTA STORIA DEL LENTO, OGNUNO HA LE SUE CARATTERISTICHE ED I SUOI DIFETTI, ANCHE BARZAGLI E’ LENTO, EPPURE E’ IL CENTRALE DIFENSIVO DELLA JUVE !!

  4. Ipotizzare badelj titolare significa rassegnarsi all’ineluttabilità del settimo posto. Ma siamo seri, è di un lentezza imbarazzante e fa un gioco scolastico. Considerando che suarez è più uno che rompe che uno che costruisce chi dovrebbe essere ad impostare?Inoltre, dovremmo sperare che suarez giochi almeno 50 partite senza squalifiche, infortuni o flessioni…

  5. Come detto non credo che arriverà un titolare dal mercato ma stavolta credo che sia giusto così e che Borja affiancherà Suarez, che Borja puo’ cavarsela egregiamente anche in quel ruolo, in realtà molto meglio in un centrocampo a 2 che trequartista,
    Borja è un meraviglioso cenfrocampista e sulla trequarti è fuori ruolo, la cosa buona e che Badelj nei 2 si trova bene e quindi puo’ farlo rifiatare(sopratutto in coppa spero) che l’equivico nato con Borja masce dal fatto che si tratta di un uomo e nn di un automa ,il primo anno nn eravamo in europa e lui doveva giocare circa 35 gare, negli ultimi 2 anni me ha dovute fare circa 50 e spesso cosa che fa aumentare stanhezza ma pure gli acciacchi(sicuri che nn ha mai giocato da infortunato?io ricordo Il contrario e complessivamente comunque son state piu’ le gare in cui era almeno sufficenti che il contrario, Borja è 1 di quelli che ci ha abituato troppo bene)

  6. Se pensano come l’articolo sono astuti veramente una coppa perché non sappiamo fino alla verifica del campo quindi almeno un mese di campionato se riusciremo a giocare con soli 2 centrocampisti, l’alternativa più logica saranno 3 e a quel punto con il passare dei mesi su tre competizioni logica dice che a girare almeno un centrocampista sarà out. Quindi già in partenza saremo contati 3 in campo 1 come riserva. Se poi giocando 3 volte la sett ci sarà qualche aciacco saremo sempre costretti a mettere in campo i soli disponibili senza considerare le caratteristiche dei presenti attuali…chi sarebbe il mastino veloce di un centrocampo che vuol essere in partenza aggressivo?

  7. Terzino dx e un centrocampista da affiancare a Suarez! Basta Tomovic e Roncaglia inguardabili!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*