Mercato in uscita: Rossi e Suarez ai saluti, ma non sono i soli

SUAREZ Primo piano

La Fiorentina si muoverà anche nel mercato in uscita ed è già pronta a piazzare Giuseppe Rossi e Mario Suarez, entrambi in prestito. Per Pepito le squadre interessate sono Sampdoria, Genoa, Bologna e Sassuolo ma tutte chiedono ai viola un prestito gratuito e ancora la Fiorentina non ha scelto la formula giusta per la cessione.

Per quanto riguarda Mario Suarez il mercato più caldo e che ha mostrato più interesse è quello spagnolo con l’ex Atletico che in patria ha ancora molti estimatori e che la Fiorentina potrebbe piazzare senza grande difficoltà, specie se in prestito. Suarez a Firenze ha deluso e per questo anche Sousa è pronto a lasciarlo partire a cuor leggero, con la speranza che in sei mesi di prestito si possa ritrovare e magari tornare utile nella prossima stagione.

Pronti a salutare anche Gilberto e Rebic. Ancora non è chiaro se solo uno o entrambi, ma certamente ci saranno delle uscite nella Fiorentina anche a destra. Entrambi hanno pretendenti sia in Serie A che in Serie B anche se la formula è sempre quella del prestito con diritto di riscatto. La Fiorentina potrebbe decidere di utilizzarli come pedine di scambio (come già proposto al Benfica con Gilberto nell’affare Lisandro Lopez, oppure Rebic al Cesena nella trattativa per Sensi).

Per il resto la Fiorentina vuole rimanere così, senza privarsi dei giocatori cardine della rosa e resistendo alle lusinghe che già sono arrivate dall’estero per i gioielli Kalinic e Bernardeschi, due che hanno portato le big europee a bussare alla porta dei Della Valle con decine di milioni di euro sonanti. Stesso discorso anche per Vecino, cercato da Napoli un giorno sì e l’altro pure, con la dirigenza della Fiorentina che continua a rispedire al mittente qualsiasi offerta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Grassi e fortissimo, gamba e tecnica un cursore di fascia di grande livello. Ma non ce lo daranno. Più facile Sensi, ottimo anche lui. Fermiamoci qui…, senza andare a cercare la ” sola” di gennaio….

  2. Rossi deve restare. In un ‘altra squadra incomincerà a fare gol a raffica allora incominceranno i rimpianti della serie : con Rossi si vinceva ….., la coppa ,lo scudetto (?). Insomma ci saranno delle recriminazioni. Kalinic può giocare insieme a Rossi, ma la formula non convince Sousa: questo è il punto. Se Sousa cambia idea, e non vedo perchè non la possa cambiare, cambieranno anche le cose , e in meglio per la fiorentina. I fuoriclasse sono merce rara non è facile farne a meno in ogni caso

  3. Alessandro, Toscana

    Franco48 fai festa a dire bischero te te hai destabilizzare il cervello, vero? Sia mai che i tuoi PADRONI DV debbano spendere qualcosa(ma non cifre assurde) x credere in un sogno e magari vincere qualcosa vero? Servo!

  4. Articolo destabilizzante, legittimo ma resta pur sempre un articolo che è il frutto di una oppionione esclusivamente personale di chi scrive. Il mercato di gennaio è un mercato di riparazione e si possono fare inserimenti solo nei reparti ove si è riscontrato carenze. La difesa va rinforzata per una mera questione di numeri e il centrocampo può andar bene cosi con Suarez. Non è detto che un nuovo arrivo non sia una delusione cme quella con Suarez e tempo per rimediare non ce n’é.

  5. Se va via Suarez deve arrivare uno di questi giocatori Camarosa del Levante, Sensi del Cesena, o Grassi dell’Atalanta e non Rincon come leggo in un altro articolo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*