Mercato: Sousa dà il suo input ai dirigenti. Ecco cosa si aspetta l’allenatore viola

L'entrata in campo di Sousa. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
L'entrata in campo di Sousa. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Il campionato è finito, ora c’è da pensare solo ed esclusivamente alla prossima stagione. Comunque Paulo Sousa ha già dato i suoi input alla società sul mercato e sulla costruzione della prossima squadra. Punto primo: conferma di un blocco base. Ci sono diversi elementi che il portoghese considera fondamentali e che devono essere presenti anche in futuro, perché sono di buono-ottimo livello. Punto secondo: i nuovi innesti dovranno garantire imprevedibilità e varianti strutturali al gioco espresso questa stagione dalla Fiorentina. All’inizio dell’anno, molti sono rimasti sorpresi dai meccanismi fatti vedere dai viola, ma a lungo andare la squadra è diventata prevedibile. Serve gente che possa far cambiar passo a Sousa e ai suoi quando richiesto. Ovviamente il tecnico non fa nomi, almeno pubblicamente, ma siamo certi che qualche suggerimento ai dirigenti è stato fatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. spfl@optonline.net

    Se non se ne va Sousa, non vinciamo piu niente. VIA Sousa che sei un perdente. Imparati qualcosa dal MISTER Ranieri. Tu, Sousa, non sei NESSUNO

  2. Bisogna investire sulle strutture settore giovanile… non di pochi metri quadri. Ma più ampio dai 20 ettari in su. Ma i terreni di Castello con le restrizioni del Nuovo Areoporto. ( AMMESSO CHE SI FACCIA VERAMENTE ) Purtroppo a FIRENZE non si può fare GRANDI INVESTIMENTI O OPERE CICLOPICHE… TANTO LE B(L)OCCIANO

  3. Articolo che non dice nulla. Chiude con “qualcosa avrà detto certamente ai dirigenti”. Complimenti per la retorica.

  4. Concordo con Fradiavolo, con una quarantina di mln, e riportando s casa i ragazzi più interessanti che sono in giro per l’Italia, si può fare una squadra che abbia più variabili tattiche. Quindi più imprevedibile. SFV

  5. in questi due anni di mercato il reparto tecnico ha operato in maniera errata a mio parere . IL DS deve avere un budget anche zero e poi collaborare con l’allenatore per gli acquisti e vendite. Nella Viola tutti vogliono operare e trascorrono il tempo a discutere quando per gli acquisti occorre operare in silenzio. Infatti il reparto tecnico ha detto : noi operiamo ma non entriamo in concorrenza con altre squadre. In questa maniera prendiamo gli scarti delle altre società ,vedi Astori, o giocatori non contattati da altre società ,vedi Kalinic, o giocatori a parametro zero o usciti da gravi infortuni

  6. Il blocco base è composto da Gonzalo-Astori-Vecino-Valero-Bernardeschi-TTello che rinnoverei il prestito ,
    cessioni Alonso 10 ml, Badelj 10-12 ml, Ilici 15 ml, Babacar 12 ml , si riuscira nel fare un ottimo mercato con 45 ml.

  7. Finalmente ha capito che il tiki taka non ha sbocchi, bastava sveltire e verticalizzare per avere aspettative diverse e ieri ne abbiamo avuto conferma. Speriamo che ora la societa’ riesca a fare un mercato all’altezza delle aspettative non con nomi ad rffetto ma con giocatori capaci e vogliosi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*