Questo sito contribuisce alla audience di

Merlo: “Corvino ottimo per proprietà, non per tifosi. Ecco il mio nome per la panchina viola”

L’ex-centrocampista viola Claudio Merlo ha parlato a Radio Blu “Andai a vedere la Primavera perché si parlava sempre di Diakhatè, ed invece scoprii Chiesa, un calciatore fortissimo in entrambe le metà campo, personalità e grande tiro. Corvino? Per mister, squadra e tifosi non ha fatto un grande lavoro. Magari per la proprietà sì…Un esempio è Dragowski, doveva essere un fenomeno, non ha mai giocato e adesso è sparito. Se Sousa va via prenderei Di Francesco, bravo, preparato, non penso si possa discutere. Sarri? Credo proprio che rimanga al Napoli. Serve una rivoluzione in difesa, il reparto più carente della Fiorentina. Contentissimo per Antognoni, ma bisogna vedere in quale veste rientrerà in viola, deve avere un ruolo importante, sennò non ha senso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. La situazione di Di Francesco prova semplicemente una teoria che oramai è un fatto dimostrato scientificamente ovvero che se in rosa non hai giocatori di qualità ottieni i risultati che quella rosa può darti. Di Francesco l’anno scorso col Sassuolo rosa al completo è arrivato in Europa, quest’anno mancano i principali titolari e rischia la serie B. Eppure il coach è lo stesso ma senza i giocatori boni non vai da nessuna parte. Questo dovrebbe schiarire le idee alla maggior parte degli amanti del calcio che vedono nell’allenatore la reale differenza dei risultati che una squadra può fare. Tutto falso a meno che non siano motivi di spogliatoio, i risultati li fanno i giocatori e basta.

  2. Corvino spende i soldi che gli mettono a disposizione, da Frey in poi non compriamo più portieri da serie A.

  3. Domenico, Roma

    Caro Merlo,ti ricordo con affetto, ma ti prego di bere di meno al mattino, che fa male e intorpidisce le idee. DI FRANCESCO? DI FRANCESCO? Chi, quel mezzo fighetto con occhialini e barba reduce da una valanga di sconfitte consecutive col Sassuolo (che nelle due ultime campagne acquisti ha speso più di noi)? Chi, quello che neanche si ricorda chi era Enrico Chiesa, tra i più prolifici bomber italiani dell’epoca in cui lo stesso Di Francesco giocava? Meglio Sonetti!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*