Questo sito contribuisce alla audience di

Milenkovic ed un’attesa destinata a durare

Non è facile inserirsi in un contesto competitivo per la Serie A per un giovane come Nikola Milenkovic, ed il classe ’97 ex-Partizan aspetta ancora di poter fare il proprio esordio con la maglia della Fiorentina. Le presenze ingombranti di Davide Astori e German Pezzella impediscono al giovane serbo di ritagliarsi il proprio spazio. La stagione estremamente altalenante della squadra viola ha per il momento bloccato qualunque tipo di esperimento, e Milenkovic si accomoda in panchina. Corvino ha pagato il ragazzo una cifra alta, convintissimo delle sue qualità, e l’operazione è l’ennesima trattativa portata a termine grazie a Ramadani. Le qualità non mancano a Milenkovic, che ora dovrà farsi trovare pronto per quando arriverà il suo turno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Claudio di Ferrara

    Uno dei dati acquisti azzeccati del panzone. Una ” piolata ” non provarlo

  2. È sempre più imperscrutabile quanto accade in questa Squadra dove pur di fronte alle ormai puntuali “papere” del buon Astori ( non è mai stato un centrale invidiato) , alle pesanti distrazioni di Biraghi e alle evidenti carenze sulla dx bassa, non si ha il coraggio di cambiare gli attori o passando alla difesa a tre (Milenkovic-Pezzella-Hugo) o promuovendo Ranieri dalla primavera se si volesse lasciare difesa a quattro inserendo,però, sia Milenkovic a dx e Hugoa sx, pur dovendo ammettere,comunque, che per giocare centrale sx non necessariamente occorre un mancino. Ma perché, forse Savic era mancino? Non mi pare…..

  3. Vuoto di memoria: era Savic o Nastasic che a volte veniva usato come tx sinistro? Mi pare di aver letto che il giovane serbo, pur avendo diversi centimetri non è lento e goffo…quindi perché non provarlo sulla sinistra? Ovviamente non ha la spinta di Biraghi, ma sicuramente ci guadagnamo al livello difensivo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*