Milic, da vice-Alonso a desaparecido il passo è breve

Milic avanza sulla sinistra. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Ormai dal 28 Novembre, giorno di Inter-Fiorentina, Hrvoje Milic è sparito dalle rotazioni della Fiorentina. Il croato è arrivato in viola in veste di vice-Alonso; lo spagnolo è stato ceduto al Chelsea poco dopo e Milic di fatto si è ritrovato ad essere il titolare della Fiorentina,   salvo poi essere scavalcato nelle gerarchie da Maxi Olivera, che è cresciuto nel rendimento e ha dimostrato di essere più efficace dell’ex-Hajduk Spalato. Sarà difficile per Milic adesso riuscire a ritrovare spazio nella formazione viola: guardando al futuro non è affatto da escludere una cessione per l’esterno mancino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Nelle poche partite nelle quali ha giocato non ha fatto un cross decente e non sa nemmeno difendere. Fuori dalle palle alla svelta…. Vi prego

  2. se vuole giocare si deve svegliare!!

  3. Spiace ma Milic non è un granché. ..

  4. Quoto Casarsa per il modo poetico con il quale ha rappresentato il nostro incubo quotidiano. Ormai ci hanno talmente sfinito che neanche la voglia di incavolarsi esiste più, solo il tormento infinito di chi cerca di uscire da un tunnel infinito in fondo al quale non si vede uno spiraglio di luce. Ho visto varie dirigenze e sempre abbiamo dovuto soffrire e lottare per qualcosa di grande ma mai dico mai si è avuto questo senso di frustrazione e peggio di sentirsi ostaggi di gente senza amore per la squadra e nessuna ambizione ai risultati sportivi. Siamo una sorta di finanziaria del pallone senza traguardi. Poi nel caso trattato è l’ennesima dimostrazione dell’acume dell’oste pugliese che se ne indovina una è solo per caso.

  5. I Della Valle ormai riescono a far morire le nostre speranze ancor prima che crescano, come fiori non sbocciati, loro sono l’ esatto opposto del sogno, della poesia, loro sono la prosa peggiore. Se un giorno per una disattenzione di questo nostro destino crudele andranno via, ebbene, amici, quel giorno dovremo bere fino a dimenticarli, fino ad arrivare a considerarli alla stregua di un vecchio incubo.

  6. Roberto e di due non se ne fa uno buono.

  7. Mi chiedo non è che ci voleva un fenomeno per capire che questo è scarso se a 28ni gioca ancora nel suo paese

  8. Milic molto meglio di Olivera come difensore, meno nella fase di attacco sulla fascia

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*