Questo sito contribuisce alla audience di

Milinkovic resta un rimpianto per la Fiorentina ma il tassametro per la Lazio continua a salire

Decisivo con il gol-partita inflitto al Chievo subito prima della sosta, Sergej Milinkovic-Savic è sempre più parte fondamentale del centrocampo della Lazio: colui che fu ad un passo dal diventare invece un calciatore della Fiorentina, ormai due estati fa. La società viola aveva chiuso con il Genk, per una cifra intorno ai 10 milioni di euro e il serbo era addirittura nella sede al “Franchi”, prima dell’epilogo clamoroso, con lacrime e fuga verso Roma annesse. Preferì la Lazio, che pagò un po’ meno, circa 6 milioni, il club belga ma con la clausola del 50% dei proventi di una futura cessione da destinare proprio al vecchio club del calciatore. La Gazzetta dello Sport sottolinea oggi proprio questa situazione: Lotito infatti ha speso altri 9 milioni di euro (era questa la conclusione della suddetta clausola) per togliere la percentuale e fare definitivamente proprio Milinkovic-Savic. L’investimento nel frattempo è arrivato a quota 15, ma per un calciatore che ne vale già molti di più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Piagnucolone …

  2. Loticchio gli sa fare gli affari ………….perché si è attorniato di gente che ne capisce di calcio , non come noi che ancora diamo in mano ad uno che dovrebbe andare in pensione.

  3. Supercannabilover

    Top player

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*