Miranda sul caso Salah: “La carta privata non conta. E’ finito solo il primo tempo”

Luca Miranda, avvocato ed esperto di Diritto Sportivo a Radio Blu prova a fare chiarezza sul caso Salah e su ciò che ci dobbiamo aspettare adesso: “Diciamo che adesso si è semplicemente chiuso il primo tempo. Aspettiamo adesso le di capire le motivazioni della Fifa e ci vorranno 60-180 giorni per averle. Non conta in questo caso che la famosa carta privata sia stata depositata in Lega o no. L’aspetto principale è la volontà del tesserato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Il tempo per proporre appello decadrá dal deposito della semtenza credo cmq in italia la semtenza solitamente viene depositata. Solitamente dopo 90 giorni, dopo 60 se va bene .
    Cmq per me questa storia non porta a nulla e Sala é un capitolo chiuso dall’ estate scorsa .

  2. Scusate, ma se conta solo la volontà del tesserato, perché ci sono stati tanti rinvii? Perché hanno continuato a chiedere documenti? Perché hanno avuto bisogno di tanti mesi per decidere? Perché hanno bisogno di altri sei mesi per motivare la sentenza?
    Se anche la sentenza d’appello è già scritta, meglio chiuderla qui piuttosto che dover continuare a subire gli sfottò di quel pagliaccio dfell’avvocato di Salah.

  3. Mi piacerebbe capire perché ci debbono volere 60-180gg. per avere le motivazioni di una sentenza……! Poi ci lamentiamo della Giustizia Italiana….. tutto il mondo è paese! Ci hanno messo un anno per sentenziare e ora questa! Poi ieri leggevo che per ricorrere al TAS devono farlo entro 8-10 gg., e come fanno a ricorrere se non conoscono le motivazioni? Non sono quelle che ti indicano se conveniente o meno ricorrere? C’è qualcosa che non torna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*