Mister sentenza deve ritrovarsi

Con la rete inutile contro la Roma Ilicic ha raggiunto quota 29 (22 in campionato, 6 in Europa League ed una in Coppa Italia) nella sua esperienza alla Fiorentina (40esimo marcatore di tutti i tempi insieme a Rivolo), complessivamente su 68 presenze in A, 21 in Europa League e 5 in Coppa Italia. Lo sloveno dopo uno inizio di splendido 2015/16 adesso è un po’ calato, ma resta pur sempre il capocannoniere viola e sui calci da fermo è una sentenza (delle 13 reti, 7 su rigore e 2 su punizione).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Far giocare sempre gli stessi non significa solamente spolparli fino al midollo ma anche renderli vulnerabili di fronte alle aspettative della tifoseria fiorentina che vedendo salire la squadra in classifica pretende sempre più. Tutto questo ha una logica quando tali aspettative vengono spalmate anche sui nuovi giocatori provenienti dal mercato. Ma come sappiamo per la Fiorentina nessun mercato è utile.

    Di conseguenza questa inconcludenza da parte della dirigenza grava ancor più di responsabilità i giocatori veterani che nel tempo perdono efficacia fisica e mentale restituendo alla squadra giocate futili e sterili che sempre più spesso lasciano pessimi risultati di prestazione e di risultato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*