Mondonico: “Come si fa a trattare Bernardeschi senza sapere chi sarà il prossimo allenatore? Mancano le motivazioni per fare bene nel finale di campionato”

L’ex tecnico della Fiorentina e tifoso viola Emiliano Mondonico analizza così a Radio Blu vari temi legati alla squadra viola: “Bernardeschi? Quando si è giovani non si riesce a farsi scivolare tutto addosso. Appena è sottoposto a tensioni pesanti va in difficoltà, la stessa cosa è accaduto anche ad esempio a De Sciglio e Calabria del Milan. In questo momento è chiaro che lui sia un po’ frastornato, ma penso che chi arriverà al posto di Sousa dovrà rimettere insieme le idee della squadra e far partire un nuovo progetto. Sembra che si stia trattando Bernardeschi senza pensare a chi verrà in panchina. La squadra, inoltre, ha mostrato paurosi sbandamenti, vincendo con l’Inter e perdendo a Palermo. Penso che l’allenatore sia delegittimato e questa situazione lo porta ad essere alla mercè dei giocatori. Non è semplice mandarci la squadra, in ritiro significa che l’allenatore deve dire qualcosa alla squadra e che ci sono motivazioni da trasmettere. Andare in ritiro significa avere le idee chiare, altrimenti si peggiora soltanto la situazione. La mia sensazione è che non ci siano le giuste motivazioni: lo dimostra il fatto che sono state fallite partite contro squadre di bassissima classifica. In ogni caso, non si può dare la colpa di tutto a Sousa: deve essere la Società, chi la rappresenta, a metterci la faccia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Il discorso del Mondo non fa una piega. Il nome dell’allenatore non è solo indispensabile per far decidere in un modo o nell’altro il Berna,ma anche per valutare l’impegno dei Fratellini ed il tipo di campionato che si andrà ad affrontare.

  2. Anonimo Bancario

    Se il Mondo non stesse male lo avrei messo al posto del portoghese per finire la stagione…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*