Mondonico: “Europa più facile dal campionato, servono i migliori. Turn over? Tutte perdono valore nel farlo, se ci sono dei titolari…”

Prova a dare una spiegazione alla difficile situazione della Fiorentina, l’ex allenatore e tifoso Emiliano Mondonico, che parla così a Radio Blu: “È chiaro che c’è questa lotta per l’Europa, non vorrei che si riducesse alla finale di Europa League. Magari succedesse che non si fa bene in campionato ma si vince la finale ma mi sembra che in questo momento si stia mettendo in discussione una qualificazione alle coppe e mi auguro che non succeda. Non riesco a pensare alla Fiorentina come una squadra che non disputa le competizioni europee. E’ un momento in cui le cose non girano bene, non arrivano i risultati, c’è tanto possesso palla che però alla lunga non porta benefici, conta chi fa gol alla fine. Questo percorso rischia, nel caso di mancanza qualificazione, di portare ad una nuova ripartenza. La partita con il Siviglia è sicuramente difficile, contro questa squadra che porta in giro un tipo di calcio che possiamo anche soffrire perché la Fiorentina è abituata a giocare meglio degli altri, non a sfruttarne gli errori. Questo non sempre può succedere, in Europa soprattutto, dobbiamo sfruttare il diverso tatticismo tra noi e gli altri. Il Siviglia non credo che vada in giro a vendere bellezza ma anzi concretezza, per cui per la Fiorentina è difficile, è il tipo di avversario peggiore per i viola. Mi auguro però che la squadra rimetta a posto il campionato in ogni caso, schierando la formazione migliore. Turn over? La Juve quando lo fa perde da Parma e Torino, quando decide di giocare a quattro non è la stessa di quando gioca a tre. Ogni squadra è costruita intorno ad un preciso concetto, con alcuni titolari. Gli altri possono guardare e imparare ma i titolari sono tali perché fanno la differenza”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Non e’ solo la lotta per l’europa.
    E’ la lotta per un trofeo e per la l’europa che conta.
    Io,mi sarei stancato di vincere il girone uefa con squadre di serie b,e di non portare mai a casa una qualsiasi coppetta.
    Preferisco rischiare di perdere l’europa il prossimo anno,se questo ci da’ piu’ possibilita’
    di vincere finalmente qualcosa.

  2. lo ripeto non mistanco mai con un allenatore deficiente che non sa curare la difesa non andiamo da nessuna parte erameglio prendere zeman tanto e’ la stessa cosa.

  3. albertoviolaclubroma

    Concordo in pieno sul concetto del turnover

  4. Mondonico grande allenatore ha centrato il succo: Ridurre la nostra qualificazione alle coppe in tre partite di coppa è pericolosissimo soprattutto per una squadra che ha in rosa almeno 7-8 titolari che rendono il50%”in meno se la partita è da ultima spiaggia

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*