Mondonico: “La Fiorentina gioca bene ma non gioca per vincere. Corvino deve inculcare il Dio della vittoria”

Queste le parole di Emiliano Mondonico, ex-allenatore della Fiorentina, ai microfoni di Radioblu:” Mi ha colpito la metafora di Pantaleo Corvino. Tuttavia devo dire che i contadini spesso non sono così amici.  Mi auguro che il raccolto sia buono, la piazza di Firenze è di grande entusiasmo; non dimentichiamoci che per fare un buon raccolto bisogna trattare bene la terra, devi saper seminare, zappare. Se sai fare bene tutte queste cose il raccolto è di livello, se sbagli il raccolto si affloscia. Sarà un compito gravoso, non semplice. Corvino dovrà portare vittorie, inculcare il “Dio” della vittoria, che spesso non è il “Dio” del divertimento, il quale ti porta a serate gioiose ma solo qualche volta. Adesso serve la vittoria. La Fiorentina non gioca per vincere, gioca bene, ma non per vincere. L’importante è vincere, non partecipare. La mentalità di tanti calciatori deve cambiare, Bernardeschi in primis. Ci vuole più attenzione nelle partite con le provinciali, quelle sono le partite da vincere”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. grande mister

  2. Un po ipocrita questo ragionamento,se una squadra non gioca per vincere,non gioca bene.

  3. SEI UN GRANDE!!!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*