Montella: “Esperienza Fiorentina impegnativa, ma vinta alla grande. E per di più con gestione di autofinanziamento”

Montella in panchina a Firenze con il Milan. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Montella in panchina a Firenze con il Milan. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

L’ex allenatore della Fiorentina, ora al Milan, Vincenzo Montella, ha parlato col Corriere della Sera della sua esperienza a Firenze: “È stata una sfida impegnativa – ha detto l’Aeroplanino – vinta alla grande da tutti. Abbiamo cambiato 18 calciatori, fatto scelte tattiche rischiose per riconquistare il pubblico. Per tre anni la squadra ha divertito e ottenuto risultati, con una gestione di autofinanziamento che oggi fa tanto discutere”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. Toni Rossi Gomez Quadrado joaquindi liacic Gomez tutte Pippe.
    Ci ha fatto eliminare dalla coppa Italia dopo aver vinto a Torino e dalla semifinale in uefa. Si si è visto un buon calcio ma troppo legato al suo ideale di gioco e non è un vincente questa è la verità .

  2. Peccato che alla fine del ciclo non abbiamo vinto nulla…

  3. Mercato in autofinanziamento, certo, che tuttavia realizza i SOGNI PROIBITI di Montella…

    “Un simpatico retroscena è stato svelato da Ernesto Poesio, giornalista del Corriere Fiorentino, che durante il collegamento a Radio Blu ha ricordato un aneddoto simpatico su un’intervista rilasciata mesi fa dal tecnico gigliato. Alla domanda sul quale fosse il suo sogno proibito, l’Aeroplanino aveva risposto: “Posso osare? Allora Mario Gomez o Rooney, ma forse più il tedesco”.”
    Peccato che il SOGNO PROIBITO di Montella si sia trasformato nell’INCUBO PER ECCELLENZA della Fiorentina, e delle SUE FINANZE AUTO-FINANZIATE. Ringraziamo i SOGNI PROIBITI di Montella. Siamo nelle attuali condizioni senza denari anche grazie ai suoi splendidi SOGNI PROIBITI. Speriamo ne abbia tanti anche a Milano, e che glieli soddisfino tutti. Avremo un’avversaria in meno, per le prime posizioni, il Milan di Montella.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*