Questo sito contribuisce alla audience di

Montella: “Fiorentina tappa fondamentale, grazie ai Della Valle. Tifosi viola sempre nel mio cuore”

Vincenzo Montella, ormai ex allenatore della Fiorentina e prossimo a diventare quello della Sampdoria, ha ripercorso gli anni trascorsi nel club toscano. Queste le dichiarazioni del tecnico, che ha chiarito il rapporto con la proprietà viola dopo un addio turbolento: “La Fiorentina ha rappresentato una tappa fondamentale nella mia crescita professionale, ci tengo a ringraziare di cuore la famiglia Della Valle per l’opportunità che mi è stata data nei tre anni vissuti insieme. Ho vissuto stagioni ricche di soddisfazioni e di bei momenti. Mi dispiace per la società e per il popolo viola se la brusca interruzione del rapporto può aver creato iniziali problemi di gestione, ma la bravura degli addetti ai lavori ha fatto ottenere risultati meritati anche con la nuova gestione Sousa. Adesso non è il tempo per stare a discutere di eventuali incomprensioni che non potranno mai cancellare lo splendido ricordo di questi tre anni che porto nel mio cuore. Mi piace ricordare solo le tante cose belle fatte insieme, le gioie indelebili che abbiamo vissuto, il percorso di crescita cui ho contribuito nel mio piccolo. Adesso che le incomprensioni sono state superate, voglio ribadire la mia riconoscenza alla famiglia Della Valle che ha agito con intelligenza e buon senso. Auguro di tutto cuore le migliori fortune alla Fiorentina e ai propri tifosi che ricorderò sempre con un affetto grande e sincero“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

46 commenti

  1. ..grazie di tutto mister. .se adesso siamo questi..è tanto merito tuo..!!!!

  2. Ha ammesso che in estate ha creato turbative rompendo le scatole ai nostri giocatori.

  3. In bocca al lupo mister! Ci hai ridato la sicurezza di potercela giocare con chiunque.

  4. Che irriconoscente, nemmeno du parole per Nazione Toscana.

  5. Non capisco tutto questo astio da parte di alcuni tifosi (troppi) nei confronti di Montella!!. Un terzo posto (senza il furto) e due quarti posti in campionato, una finale e una semifinale di coppa italia, una semifinale ed un quarto di finale in Euroa League, vittorie epiche tipo il 4 a 2 alla Juve, il tutto senza un centravanti vero, in soli tre anni, oltretutto partendo dalla cacca nella quale ci aveva lasciato Delio Rossi, è tanta roba.

  6. Grazie Vincenzo, i primi due anni sono stati. Di gran calcio meno l’ultimo ma quando tornerai io ti applaudero’

  7. I miei più sinceri auguri a Montella. …..ha riportato il pubblico a Firenze col gioco e con i risultati……un gran gioco tra l’ altro……vi posso assicurare che è un gran signore anche fuori dal campo……quando viene in ferie dalle mie parti ( e ci viene spesso ) accontenta sempre i fans con foto e dediche ) ……..ma Firenze è così. …..provinciale……oggi sei un dio domani sei una m***a……vedi il Dante. …….un po’ più di equilibrio in più non guasterebbe……

  8. Mi sfugge qualcosa forse. Ma sto Volpi che sarebbe uno sceicco de no’artri con lo Spezia quante chempions avrebbe vinto?

  9. Come tutti i personaggi, divide. E ognuno la pensa come crede. Da una parte tre quarti posti e un’idea di gioco sovente spettacolare.
    Dall’altra un ego sconfinato che ha portato a eccessi di protagonismo.
    Ora che rientra in gioco sarà interessante capire se è stato lui a far grande la Fiorentina o se è la piazza di Firenze che gli ha permesso di brillare

  10. Onore a Montella…grande allenatore,- come uomo non lo…so…chi lo conosce?-3 volte quarto e scampoli di spettacolo autentico.Ha riportato una Fiorentina derelitta nel calcio europeo..sfiorando qualche impresa di gran lunga superiore ai nostri mezzi. E’ penosa questa ossessione di voler dissacrare il passato viola…lo fanno sistematicamente anche con Prandelli.Certo Paulo Sousa ci sta facendo sognare…e gliene siamo grati.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*