Questo sito contribuisce alla audience di

Montella: “La squadra mi ha dimostrato di essere matura. Per martedì contiamo anche su Aquilani e Ambrosini”

MontellaLivornoUn Vincenzo Montella soddisfatto ha commentato in sala stampa la vittoria sull’Atalanta, utile ad agganciare il Napoli al terzo posto: “Sono felice per Rafal perché è un anno e mezzo che lavora in silenzio, a volte ha anche delle delusioni perché gioca poco. Abbiamo visto stasera quanto talento abbia, abbiamo giudicato a gennaio anche col ragazzo cosa fosse meglio per lui e abbiamo deciso di tenerlo. Ha bisogno di crescere ancora nella continuità ma il tempo è dalla sua parte. Ho visto una squadra che ha avuto grande voglia di vincere, abbiamo giocato con meno equilibrio di altre volte me ho visto il furore che avevo chiesto. Mi è piaciuta molto la squadra per tutto questo. Ci sono stati poi anche dei momenti in cui si sono viste delle belle trame di gioco. Merito anche all’Atalanta per averci messo in difficoltà, anche se qualche occasione l’abbiamo anche regalata noi. Non abbiamo concesso molto nell’ultima mezzora, non siamo particolarmente adatti a gestire le partite, stasera l’abbiamo fatto bene ed avremmo potuto farlo anche meglio. Cambio di Ilicic? Era stanco, era tanto che non giocava. Recuperi? Gonzalo abbiamo preferito non rischiarlo, vediamo domani e dopodomani come sta. Aquilani e Ambrosini penso che recuperino anche perché bisogna arrivare a ventitré effettivi. Borja? E’ stato sfortunato sul fallo, ha incrociato i piedi di Estigarribia. Matri? Non credo che gli pesi non segnare, lo farà martedì. Non è uscito però per problema fisico ma per scelta tecnica. Napoli-Milan? La guarderò con leggerezza ma il mio pensiero è già all’Udinese. Temevo molto la gara di oggi per altro perchè i rischi di pensare a martedì erano tanti. I ragazzi però mi hanno dimostrato di essere maturi.”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA