Questo sito contribuisce alla audience di

Montella: “Non penso di aver sbagliato tempi e modi poi ognuno ha i suoi punti di vista. Non per forza società e squadra crescono insieme…”

MontellaMarassiUltima conferenza stampa dell’anno per Vincenzo Montella che ha parlato così, alla luce anche delle parole di ieri da parte del Presidente Cognigni: “Credo di essere sempre stato sereno, con le mie esternazioni di dieci giorni siano state fatte da parte di un allenatore intenzionato a rimanere. Credo sia mio dovere dire quello che penso in relazione al valore della squadra. Avrei usato un’altra strategia se non fossi voluto restare, ne avremmo potuto parlare anche oltre la clausola rescissoria se non avessi avuto volontà di restare a Firenze. Rispetto a modi e tempi ognuno ha i suoi punti di vista. Io ritengo di essere stato corretto, sincero, e di non aver sbagliato nel cercare di dire cosa fosse necessario per provare a migliorare la classifica; nei modi come ho già detto ma anche nei tempi perché conoscendo i miei calciatori, anche meglio di presidente e dirigenti, ero certo che il traguardo del quarto posto l’avremmo raggiunto. Credo che il nostro obiettivo sia quello di non perdere l’identità, il nostro modo di fare calcio perché la gente ci ha dimostrato di avere gradito, anche in occasione delle sconfitte. Ho letto anche che la società ah migliorato del 30% il fatturato e se permettete credo sia anche merito del gruppo dei calciatori. Mi sento molto stimato a Firenze, anche e soprattutto dalla società. Se così non fosse stato sarei stato capace di mollare tutto e di tornare a casa a fare altro. Non credo che la crescita societaria che ci è stata e ci sarà collimino con la crescita tecnica; certo più forte è la società e più è facile che lo sia anche la squadra ma non è detto che i due percorsi siano paralleli. La società e i direttori hanno lavorato benissimo, per poter migliorare è più probabile crescere con giocatori che danno un valore alto e in più ad una rosa già forte”.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

38 commenti

  1. Montella ora basta con le parole, tutti uniti x vincere! e impara ad usare tutta la rosa e dargli grinta e sostituzioni più rapide!

  2. Io nelle parole di Montella ci ho letto il
    legittimp desiderio di migliorarsi ma anche il timore di non riuscire a confermarsi senza innesti di livello.
    C’e’ un problema di prevedibilita’ di gioco a cui gli avversari hanno preso le misure. Se ne e’ parlato tutto l anno. Ora ce lo siamo dimenticati

  3. A volte (forse anche spesso), i tifosi viola (alcuni per fortuna) non li capisco, si lamentano che la bacheca delle coppe è da troppo tempo che non viene riempita di coppe, poi se un allenatore, che sembra abbastanza in gamba chiede alla società di migliorare la qualità della squadra con acquisti mirati per provare (almeno) a vincere qualcosa, viene criticato mah! E’ vero che anche Prandelli fu mandato via per aver chiesto una squadra più forte, ma è vero che non si è ancora vinto nulla.

  4. Panama allora mostraci la via..vuoi preziosi cellino o guaraldi??
    Mettetevi in testa che NESSUNO mette i soldi nel calcio italiano e che tutte le squadre sono in autofinanfiamento..
    Io non voglio vedere la mia squadra fallire di nuovo o ridursi come il torino per un branco di isterici che non sanno fare un ragionamento compiuto.
    Cambiate squadra e tifate city o psg cosi siete contenti.

  5. Cognigni e’ per cedere Cuadrado, reputa Prade’ un lusso sacrificabile, e’ in sintonia con Bucchioni e quelli che criticano Montella per alcune cose.
    Montella vorrebbe piu’ forza nella societa’ nei rapporti con la FIGC, vuole vincere tenendo Cuadrado e Savic e……secondo me non ha buttato giu’ qualcosa a Roma nella finale. Le reazioni sentite e viste in campo fanno pensare questo

  6. Panama,in linea generale tu chai ragione ma se si incomincia a ragiona in questo modo purtroppo non si va avanti..il sangue amaro il calcio e la viola in particolare lo fanno veni’,e se ci soffermiamo a pensare che sto sangie amaro ce lo fa veni,non la crisi,ma 25 milionari che corron dietro a un pallone governati da due fratelli miliardari…panama mio un si po fa vita ma sopratrutto un si po’ fa i tifosi di uno sport in cui nei soldi ci sguazzano..a grosseto si dice”bisogna un po abbozza'”…

  7. Montella, scendi dal piedistallo e abbi rispetto delle persone che pagano IL LAUTO STIPENDIO a te e a quella banda di fenomeni dei tuoi collaboratori . Per cui, come diceva il mio allenatore PALLA LUNGA E PEDALARE. E ZITTI!!!!

  8. Basta con questo braccio di ferro alla cream broule’ ! Ormai e certo che il prossimo anno Montela non ci sara’ e forse ,se le cose non andranno benissimo in corso d’opera ,avra’ il benservito anche prima.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*