Questo sito contribuisce alla audience di

Montella: “Obiettivo tornare dietro le grandi. Vorrei avere la squadra pronta ad inizio luglio, ma…”

Il neo tecnico della Fiorentina, Vincenzo Montella, continua a presentarsi e parla dei suoi obiettivi: “Parlare di sè stessi è difficile, ma nel calcio niente capita per caso. Se la Roma e il Catania hanno deciso di affidarmi la loro panchina avranno avuto dei buoni motivi. L’obiettivo è condiviso da tutte le parti: il nostro sogno è riportare la Fiorentina appena un gradino dietro a chi ha un budget diverso dal nostro. Ci sarà bisogno di tempo e lavoro. La mia priorità? Mi piacerebbe avere la squadra pronta il 6 luglio, ma so che per certe trattative ci vuole pazienza. So però che non sarà possibile. La squadra si può migliorare in tutti i reparti, ma bisogna stare attenti anche perchè la si può peggiorare. Mi piace guardare i giocatori negli occhi e voglio anche vedere come si presentano il primo giorno di ritiro. Più rischi o vantaggi a Firenze? Allenare è rischioso, ma facendo l’allenatore ogni giorno scopri nuovi piaceri. Ho avuto grandissimi allenatori, anche toscani, come Spalletti e Mazzarri. Io credo che sia importante essere se stessi, in modo da essere sempre credibili”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA