Montella, perchè non te ne sei accorto prima?

Il futuro di Milan Badelj è sempre avvolto nel mistero, dopo le numerose dichiarazioni del procuratore e l’interesse concreto di altre squadre che punterebbero al croato per rinforzare il proprio centrocampo. Nelle ultime ore è il Milan ad essere il club più interessato, proprio la squadra allenata da quel Vincenzo Montella che nel periodo alla Fiorentina non ha mai capito fino in fondo il croato. Badelj sotto la guida di Montella ha faticato da giocare con continuità, girando tra la posizione di vice-Pizarro, la panchina e poi la mezz’ala, dove ha trovato un minimo di continuità. Adesso è esploso con Paulo Sousa, confermandosi poi all’Europeo con la maglia della sua nazionale, e Montella lo vuole per dare qualità a un reparto, quello del Milan, tutto corsa. Insomma, Montella sembra aver cambiato idea su Badelj, e vorrebbe puntare con decisione su di lui. Chiaro che di mezzo c’è la Fiorentina e un trasferimento in rossonero rimane complicato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Basta pensare che Montella preferiva Aquilani a Badelj. Inoltre a Badelj venivano date colpe che erano di altri, uno su tutti dall’ intoccabile Pizzaro.

  2. Infatti jeram e cisko.
    Unica cosa(x cisko) e che all’inizio piu che la condizione contava pure il modulo. Lui ha semore giocato a 2 mentre la fiorentina 3 e quindi non poteva fare meravigli da subito in parte anche x questo e poi ambientarsi ad un nuovo campionato e a nuovi compagni a parte il nuovo ruolo non e che é immediato , anchexx un giocatore forte e con qualche camoionato qlle spalle.
    I nuovi arrivi ad esemoio che vengono tutti da camoionati così diversi dal nostro e sono tutti a inizio carriera magari ci mettessero il tempo impiegato da badelj , me lo auguro ma é dura.

  3. Ad onor del vero dopo un inizio stentato Badelj era diventato titolare inamovibile con Montella tanto che nella parte finale di stagione é anche scoppiato perché fin troppo utilizzato.

  4. Aggiungo: l’ultima parte di stagione la giocò e si rilancio’.
    Segnò anche l’ultimo gol viola dell’era Montella.

  5. Badelj arrivò in condizioni fisiche disastrose. Tanto è vero che molti lo criticarano.
    Montella giustamente per non bruciarlo subito agli occhi dei tifosi criticoni lo tenne un po fuori per recuperarlo fisicamente e per farlo ambientare.
    Inoltre Badelj non poteva giocare campionato e coppe in quella fase.
    Questo articolo non lo condivido.
    Anzi, elogio Montella per aver gestito bene Badelj e tutta la rosa di due anni fa visto che eravamo impegnati in tre competizioni e andavano dosati gli sforzi.

  6. Montella ora é al milan e quindi di difenderlo mi interessa ancor meno perciò non lo faccio ma x amor del vero dico che da gennaio fece benissimo Badelj e tutti i dubbi su di lui erano spariti e arrivano anche tante scude da chi l’aveva giudicato troppo presto.
    Badelj evidentemente si doveva solo adattare che la sua prima stagione in viola nonostante Montella… É stata ottima nonostante i 4 mesi iniziali.
    Con sousa si é confermato ma aveva giá giocato bene.

  7. Ma roba ancora più da pazzi quando mancava pizarro e lui metteva Aquilani

  8. La vulgata raccontava della mancanza di un vice-Pizarro, tant’e’ che il “Guardiola all’amatriciana” schierava Badelj come mezzala…..Roba da pazzi!!!

  9. Questa e’ una perplessita’ che ho espresso in un altro post oppure e’ stata messa in giro da giornalisti che non conoscono il rapporto negativo che c’era stato al tempo di Montella a Firenze,:scrivono le cose tanto per scrivere e sarebbe comunque una autodenigrazione da parte dell’allenatore,dall’altro canto non posso neanche credere che Montella non lo considerasse abbastanza per …..non rendere la squadra troppo forte,a suo tempo era stata ventilata anche questa ipotesi,purtroppo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*