Montella, Renzi e il sottosegretario…

Foto: Bressan/Fiorentinanews.com
Foto: Bressan/Fiorentinanews.com

Il ruolo di selezionatore della Nazionale sta diventando anche un caso politico. La settimana scorsa l’ufficio stampa del presidente del consiglio, Matteo Renzi, è dovuto intervenire a più riprese per smentire un’intromissione del premier in questa faccenda, con tanto di relativo endorcement nei confronti di Vincenzo Montella, allenatore conosciuto personalmente e apprezzato ai tempi della Fiorentina. La Repubblica scrive però di un altro personaggio fondamentale che sta tirando la volata all’Aeroplanino: il sottosegretario alla presidenza Luca Lotti, empolese, 34 anni a giugno, fedelissimo di Renzi. Lotti è un personaggio di primo piano, ma anche più facilmente “raggiungibile” da Montella e viceversa. Tavecchio intanto si appresta ad annunciare il nome del successore di Conte e lo farà il prossimo 7 giugno, in occasione del consiglio federale. Ventura pare ancora in pole position, ma non è affatto scontato che l’ormai ex allenatore del Torino alla fine vinca la volata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Dopo l’ottimo campionato con la Samp, solo una “spintina politica” potrebbe proiettare il “Guardiola all’amatriciana” in Nazionale……

  2. Guardando distrattamente la partita ieri mi sono fatto l’idea che la scarsità di talenti in nazionale dipende anche dalla nuova generazione di allenatori italiani, compreso il seppur bravo conte, che ha lasciato a casa comunque gente di classr come rossi, giovinco, e perché no, non è riuscito a recuperare Balotelli che potenzialità ne ha enormi.
    Vedrei benissimo un ct “vecchio stampo” come l’ottimo Ventura, sperando che riesca a valorizzare qualche baggio o totti del domani. Montella può aspettare se merita avrà tempo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*