Questo sito contribuisce alla audience di

Montella: “Siamo in emergenza, ma ora dobbiamo tirare fuori gli artigli”

MontellaLivornoConferenza stampa di Vincenzo Montella alla vigilia della partita contro l’Atalanta: “Siamo in emergenza in certe zone del campo perché ci sono tante partite e poche possibilità di cambio per gli infortuni. In qualche modo me l’aspettavo già dalla vigilia con il Genoa avevo capito. Ma è in questi momenti che le squadre forti fanno la differenza ed è ora che si deve dare tutti qualcosa in più. Cuadrado è molto generoso ha subito un calo per dei problemi fisici che ora mi auguro abbia risolto. Deve tornare a fare in campo ciò che meglio gli riesce ma senza pretendere nulla. Atalanta? Partita insidiosa perché arriva nel momento cruciale per noi perché siamo consapevoli di non essere al massimo. Hanno ritrovato continuità di risultati con giocatori di spessore anche in attacco. Sarà delicata anche perché la squadra potrebbe pensare inconsciamente che la partita più importante è quella di martedì, ma non è così. Gomez si sta allenando evitando però i contrasti e dunque non è ancora pronto. Dopo martedì c’è amarezza ma dobbiamo metterla da parte fino alla prossima partita. La sconfitta di Udine è ancora rimediabile. La squadra è carica e lo ha dimostrato, ci sta di perdere qualcosa per strada”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Forza viola, fuori gli attributi, essere grintosi e cinici! Battere l’atalanta!

  2. ciao Bibi, vero, quel mordente quella’cattiveria’probabilmente la tiene solo ambro, un po anche il Pek credo,però volevo dire che hanno qualcosa di+sia per il carattere che per l’esperienza,penso che questa sia altrettanto importante, loro come aquilani e altri hanno già vinto e sono abituati a giocare a certi livelli noi abbiamo bisogno anche di questi, avevo omesso pure Gomez un altro che in campo e fuori può essere di esempio, avere giocatori che hanno già vinto come lui,anderson aiuta tutti

  3. Ciao AceBati, io, diversamente da te, credo che solo Ambrosini abbia quel qualcosa in più a livello caratteriale che tutti gli altri in squadra dovrebbero copiare. Il Pek, Borja, Gonzalo, sono dei grandi giocatori, anche tecnicamente, ma non li vedi mai in trance agonistica come, se ti ricordi, accadeva a Gattuso. Pepito, poi, a livello individuale ha un carattere ed una volontà di ferro per risollevarsi da infortuni come quelli subiti, ma è troppo un bravo ragazzo, ed anche in campo si vede !

  4. luca ,giocatori come Pek ambro, ROssi ma anche Borja e Gonzalo danno quel qualcosa in + anche dal punto di vista caratteriale.

    Patrizia ,si domani si vince cmq sul serio fidati sull’arbitro.
    in genere sono una brutta razza questi però quella di domani resta una delle pochissime designazioni decenti anche x assistenti.
    odio giudicare le persone ma di solito con certe valutazioni ci prendo (anche se Ilicic prova a smentirmi,però ne restan altri che nn cito tipo mati gonzalo borja etc)

  5. LUCA (Tifate la maglia)

    Quella della “bava alla bocca” non è retorica. Il compito degl’allenatori d’oggi è in gran parte lavorare sulla tattica e sulle menti, per il resto c’è un folto gruppo di tecnici-esperti. Una volta si sarebbe detto: iniettare la mentalità vincente, quella che ti fa vincere anche quando sei inferiore al tuo avversario. Mantenere la concentrazione, superare il trauma della sconfitta. Credo sia un lavoro complesso e duro che non porta risultati immediati.

  6. Acebati domani si vince per forza (l’unico dubbio resta l’arbitro) Gomez io l’avrei convocato (senza farlo giocare) per dare più coraggio ai ragazzi (mi sbaglierò ) forza viola

  7. Vista la situazione a centrocampo direi che adesso sarebbe un rischio mandare in campo giocatori non al 100%, quindi suggerisco un cambio di modulo con magari un 4-2-3-1 con l’utilizzo di pizarro e anderson al centro e borja valero come trequartista con vargas e cuadrado. Con l’udinese direi Mati fernandez al posto dello spagnolo e Ambrosini se recupera al posto del cileno che ha bisogno di tirare un po il fiato(sperando anderson sia in condizione fisca migliore altrimenti toglierei proprio lui)

  8. Sulle opportunità(ho letto altra trascrizione)credo che parlava in generale, non solo di catania e livorno ma della gara dell’andata (il napoli ha perso a bergamo noi vintk )del chievo , del sassuolo e di altre avversarie x dire che noi abbiamo vinto su campi dove altre hanno già o potranno faticare , faceva un rapporto tra noi e le altre (il napoli)
    io credo che abbia ragione perchè a memoria ricorso che il napoli comunque dovrà giocare ancora fuori ad esempiocon inter e udinese(dove noi abbiam perso ma posson farlo anche loro ) e con sassuolo, catania , torino(noi 7 punti, loro?)
    Sui calci di punizione hai ragione lo scorso anno prima di passare al tridente ci salvavamo solo con quelli ora siamo tornati alla normalità quasi tra gol presi e subiti cosa è accaduto, ci conoscono? Con diakite e gomez/matri magari si riprende o comunque ne prenderemo spero.
    Sulla condizione , tante gare e giocan sempre gli stessi , speriamo di recuperare presto quasi tutti ed una condizione migliore magari grazie ad un minimo di rotazione.
    Con l’atalanta bisogna solo vincere, in caso contrario è finito il campionato ,ma penso che abbiamo tutto x fare i 3 punti, si torna allo schema che da + certezze ci sta borja in condizioni migliori e forse anche Cuadrado che è fondamentale, Matri fa il suo , siamo se nn completi, sensati e al 70/80% di condisione si. Arbitraggio ok, domani si vince , martedi è + tosta ma come i giocatori lensiamo a una gara x volta.

  9. Ho letto che ha detto anche che abbiamo colto delle opportunita’ vincendo col Livorno e con il Catania(squadra completamente in disarmo in quel momento. Tradotto: il calo di condizione e’ iniziato gia’ dopo la sosta e l’infortunio di Pepito ha fatto il resto. A Bergamo la Viola gioco’ una delle partite piu’ grintose dell andata. In trasferta l Atalanta e’ stato fino ad ora inesistente. Anche con l’organico ridotto all’osso perche’ dovremmo temerlo? C’e’ un problema di condizione fisica? Cuadrado e’ recuperato o e’ al 50%? Chi tifa vorrebbe sapere queste cose. Lasciamo perdere la retorica degli artigli. Anche a Udine ci si aspettava giocatori con la “bava alla bocca” ma se ne e’ visto qualcuno con la lingua di fuori. Mi risulta che il tecnico ha uno staff di collaboratori numeroso e valido. Perche’ non sfruttiamo piu’ i calci piazzati?C’e’ una tale differenza di caratura tecnica tra la Viola e l Atalanta che renderebbe inaccettabile perdere altri punti. Penso che in questi sette giorni si decideranno tante cose

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*