Montella: “Siamo vicini ai nostri obiettivi grazie al vantaggio sulla Fiorentina”

L’ex allenatore della Fiorentina e ora tecnico del Milan Vincenzo Montella parla così dopo la gara pareggiata contro l’Atalanta che ha permesso ai rossoneri di salire di un gradino sopra la squadra viola in classifica: “E’ un punto prezioso conquistato contro una squadra che ha fatto soffrire tutti, è lì con merito ed è stata più continua, anche di noi che altrimenti eravamo in lotta per le altre posizioni, non abbiamo perso con le dirette concorrenti, è punto prezioso arrivato in un momento particolare, abbiamo visto giocare la squadra in modo diverso ma alla fine ha concesso anche poco secondo me. Siamo in vantaggio rispetto ai nostri obiettivi perché abbiamo un po’ in più della Fiorentina”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. Noi abbiamo fatto una stagione orrenda,la società non ha potuto spendere,ed ha sbagliato quel poco che ha speso,il tecnico si è rivelato poco adatto al nostro calcio,oppure semplicemente alla nostra realtà,e tutto quel che volete,ma nelle due ultime partite noi abbiamo fatto quattro punti senza che nessuno ci regalasse niente,anzi a Sassuolo abbiamo anche giocato in dieci per un tratto di partita,mentre il Milan ha fatto due punti con Crotone e Atalanta,senza che venissero concessi due rigori solari alle sue avversarie (Falcinelli con il Crotone e Conti ieri sera),e concedendogli un gol in netto fuorigioco. E poi si deve stare qui a capire perché da cinque o sei anni i Dv non mettono più soldi di tasca loro? E che c’è da capire? Basta guardare tre nostre partite,dove potremmo avere una grave svista arbitrale a nostro favore ed una a favore della nostra avversaria,come è normale che possa capitare,e dopo guardatevi tre partite del Milan e vi accorgete che c’è una mezza svista a favore delle loro avversarie e cinque sviste grossolane che determinano il risultato,tutte a favore dei rossoneri. E che pensate ci sia scritto “imbecilli” sulla fronte dei Dv??? Insceniamo proteste anche belle pesanti nei confronti di chi dirige il calcio italiano e costringiamoli a modificare le designazioni arbitrali,rimettendo in sesto il vecchio sorteggio integrale (con il quale guarda caso vinse lo scudetto il Verona),invece di incacchiarsi perché i Dv non tirano fuori milioni di tasca propria,allora sì che saremmo tutti uniti e compatti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*