Montella. “Sono dentro Firenze fino al collo. Lotto per questa squadra e questi colori” VIDEO

MontellaAtalanta

MontellaAtalantaMontella e il suo rapporto con Firenze: “Io sono dentro Firenze e ci sono fino al collo per lottare per questi colori, per questa squadra e ci teniamo a confermare il nostro status anche perché abbiamo il settimo monte ingaggi e le nostre dimensioni sono queste. Poi ci stanno squadre come il Siviglia che spendono quanto noi e vincono di più ma abbiamo incontrato tanti che hanno fatto molto meno. La nostra realtà è questa, piaccia o no, la società è ben gestita e per il futuro questo è un grandissimo vantaggio, ma la nostra dimensione è questa. Gomez fa parte della nostra squadra e come sempre metterò in campo la formazione che mi darà più risorse. E’ un giocatore della Fiorentina fino a prova contraria e se giocherà o meno lo vedrete domani. Giovedì abbiamo chiesto aiuto alla città e quel calore che avevamo chiesto ci è stata data fino al primo gol. Dal secondo gol in poi la squadra è stata derisa perché è stata applaudita quando faceva un possesso palla o c’è stata una ola al rigore sbagliato. Domani voglio vedere lo spirito e il senso di appartenenza che sono nascoste dentro di noi per provare a vincere contro il Parma. Mi aspetto una squadra orgogliosa e molto organizzato, mi aspetto che la Fiorentina abbia una maggiore voglia di vincere perché ci sono i presupposti per strappare tre punti”.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

52 commenti

  1. ANDREA NAGOYA,essere un obbiettivo alla portata non significa centrarlo per forza. Anche vincere la Champion era un obbiettivo alla portata del Bayern,ma non è neppure in finale,oppure alla portata del Real,ma anche loro non sono neppure in finale. E per DNA VIOLA,è vero che ci stiamo giocando l’accesso con le genovesi che hanno monte ingaggi più basso del nostro,però è anche vero che loro sono usciti dalla coppa Italia molto prima di noi e non hanno disputato neppure una partita di Europa League. Voglio dire che anche la Lazio ha molte possibilità di arrivare davanti al Napoli avendo un monte ingaggi molto inferiore,però i laziali non hanno disputato nessuna coppa europea,mentre il Napoli è arrivato ad un passo dalla finale disputando ben 16 partite di coppa.

  2. detto questo mi auguro di proseguire ancora con lui e mi auguro che tutti gli errori commessi quest’anno gli siano di lezione per gli anni a venire

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*