Questo sito contribuisce alla audience di

Montella ‘toglie i gradi’ a Pizarro

PizarroGrasshoppersC’era un momento in cui, David Pizarro era assolutamente indispensabile per la Fiorentina e insostituibile. La scorsa stagione abbiamo vissuto questa scena più e più volte. Ma Montella ha voluto lavorare a lungo su questo punto, in mancanza di risposte dal mercato, e ha provato diversi giocatori in questo ruolo, fino a giungere alla conclusione che, quando c’è da costruire ci si può affidare ad Aquilani, mentre quando c’è da distruggere ed interdire, c’è Ambrosini. Con buona pace dello stesso Pizarro che, se non sta bene, se non è in forma, o semplicemente non lo ha convinto durante la settimana, può starsene bellamente in panchina, anche per scelta tecnica. E’ quello che è successo esattamente contro il Bologna e non dobbiamo meravigliarci.

Foto: Paolucci/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. Sei molto umano Max, un saluto anche a marcolucania,
    sul Pek aggiungo solo che pure giovedi scorso ha dato una buona mano a gestire il risultato quando è entrato ( il mio parere personale 1 come il Pek è sempre molto importante se evita di strafare gli basta perfino essere al 50 % e entrare concentrato e con voglia x far bene quindi averlo in rosa mi soloevo e x Montella credo conti ancora molto), x domenica puó essere che visto che aveva già Ilicic che non aveva 90 minuti nekle gambe non li ga voluti rischiare entrambi, poi è andata molto bene quindi sul 3 a 0 giustamente invece di rischiar lui ha dato un chance a rebic un altro cambio è andato x infortunio di tomovic.
    Davvero Non credo in nessun caso, cmq domenica si vedrà,
    peccato x i bollettini medici , lo scorso anno ogni volta puntualmento lo publicavano ogni settimana e ció evitava questo tipo di polemiche e toglieva ogni dubbio…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*