Questo sito contribuisce alla audience di

Montenegro, Rozzio, ma non solo: Si anima anche il mercato dei giovani viola. E tre giocatori restano da piazzare

“Avanti con i giocatori che abbiamo fatto crescere nel nostro settore giovanile”. Questa è la linea guida che ha dettato Pantaleo Corvino, nella sua veste di responsabile, per la costruzione delle formazioni Primavera e Allievi Nazionali. E non è certo un caso che di volti nuovi quest’anno ne vedremo davvero pochi. Di sicuro è già arrivato Rozzio, difensore centrale che la Fiorentina ha preso dalla Canavese, che può già comunque vantare una buona esperienza nelle nazionali giovanili italiane. Ma la vera novità di questi giorni è l’attaccante paraguaiano, Brian Montenegro. Si tratta di un classe ’93 di proprietà di una squadra chiamata Tacuary, che è anche un nazionale Under 20 del proprio paese. E’ arrivato in prova questa settimana e praticamente appena giunto in Italia, è stato subito mandato in campo nell’amichevole contro il Lanciotto, risultando tra i migliori e realizzando due delle tre reti viola. Semplici gli ha poi riconfermato la fiducia nel match contro la prima squadra di ieri pomeriggio. E’ molto dotato dal punto di vista fisico e non è male neanche tecnicamente, ma la società sta cercando di mantenere un alone di mistero su di lui, nel senso che ancora non è dato sapere quanto resterà e se sta già convincendo chi di dovere. Molto si sta muovendo sotto il profilo delle cessioni, se è vero com’è vero che, sempre ieri, la Fiorentina ha ufficializzato di aver dato in prestito alla Pro Vercelli (Lega Pro, Prima Divisione) sia il bomber Iemmello, che comunque è in Piemonte già da diversi giorni, che il portiere brasiliano Miranda. Inoltre c’è stata anche la cessione in compartecipazione dell’altro attaccante Maritato, al Vicenza (con il conseguente riscatto di Salifu). Restano ancora da piazzare ManfrediniBettoni ed Aya, anche se Corvino conta di chiudere queste tre operazioni nel giro di pochi giorni. Rimarrano sicuramente alla Fiorentina e giocheranno un altro anno in Primavera (allenandosi comunque spesso con la prima squadra) il terzino Piccini e l’esterno alto Acosty. Questo perché la società ha deciso con loro di completare in proprio il percorso di crescita tecnico e tattico, prima di cederli ad un’altra squadra (ovviamente in prestito) la prossima stagione.

Foto: LF/Fiorentinanews.com (Clicca sull’immagine per ingrandirla)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*