Morabito: “Joaquin, situazione intollerabile. Mancanza di rispetto per società e tifosi”

image

Vincenzo Morabito, procuratore e agente FIFA, a Radio Bruno: “La situazione è paradossale, ai limiti dell’intollerabile. I giocatori quando fanno bene chiedono il rispetto del contratto mentre quando hanno altre opportunità allora i contratti non valgono più. Non è più tollerabile perché è una mancanza di rispetto per la società e i tifosi che alla fine gli pagano lo stipendio. Stiamo dando il peggio di noi stessi in questi ultimi mesi di mercato. Giusto che la Fiorentina sia molto dura sulla sua posizione, mi auguro che la società sia molto severa con Joaquin altrimenti arriveremo al punto in cui i contratti non varranno più nulla. Iturbe secondo me sarebbe l’ideale per la Fiorentina e sarebbe anche una sorta di indennizzo per la vicenda Salah con la Roma che non si è comportata proprio benissimo in quella situazione. Salah è il classico giocatore che farà parlare più fuori dal campo che in campo. Ha grandi qualità tecniche, ma le aveva anche Mido, perché se non si è professionali difficilmente si diventa campioni veri”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Lo doveva dire a giugno.ora è tardi.
    E non è serio.
    Da la legge bosman in poi é tutto un eccesso.calcio ridicolo.peccato.

  2. JOAQUIN dimostra che dal giorno alla notte cambiano idea spesso. Certo anche gli organi quali la FIFA ha le sue colpe altrimenti farebbe rispettare i contratti firmati. Non si può a fine mercato venire fuori con la PICCA VOGLIO ANDARE VIA. JAOQUIN doveva a fine campionato voglio andare via.. non a 7 giorni dalla chiusura del mercato. Troppo lungo il mercato quando inizia il campionato finisce il mercato.

  3. Condivido! Bosmann m…a!

  4. Alberto - Capalle (zona industriale)

    E’ stato concesso ai giocatori di mostrare i loro mal-di-pancia ed è passato il concetto che quando coglio no andare via è meglio per tutti accontentarli. Questo è il risultato. A mio avviso tira, tira tutte le corde prima o poi si spezzano.
    Nello specifico sbagliati tempi e modi, per cui la linea dura è l’unica risposta. La società perde soldi oggi, ma li riguadagna domani con i prossimi “scontenti”.

  5. Concordo pienamente, soprattutto quando scrive ” … se non si è professionali difficilmente si diventa campioni veri”.

    Dopo aver letto l’intervista piagnucolosa e vittimistica di Joaquin, ai limiti del volta stomaco, vorrei sapere quali sono i tifosi che gli daranno ragione.
    Una cosa sarà certa: quelli che gli daranno ragione non potranno essere chiamati tifosi!

  6. Confesso che nei confronti dei procuratori sono un pochetto prevenuto, ma le affermazioni di Morabito andrebbero scolpite sulle tavole della legge (calcistica naturalmente)…condivido in toto…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*