Mura: “Il problema della Fiorentina? Sousa non può permettersi di rinunciare ai titolari”

Il caporedattore dello Sport de La Repubblica, Gianni Mura, in un suo editoriale pubblicato stamani parla del grande problema paventato dalla Fiorentina: “Due grandi deluse in questa giornata: il Milan, che ormai punta tutto sulla Coppa Italia, e la Fiorentina, raggiunta dall’Inter e staccata dalla Roma. Un punto appena contro un Verona con un piede e mezzo in B, ma orgoglioso. Un po’ come Sarri, Sousa non può permettersi di rinunciare a due o tre titolari. A volte si è obbligati, ma il gioco ne risente”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Hanno preso dei raccattati e in campo si vede..tino costa poca roba (stiamo parlando di uno scarto del genoa)..ci rendiamo conto? E ogni anno è la stessa storia..personalmente non me la prendo neanche più..penso che questo atteggiamento della società deve cambiare oppure fare le valigie.

  2. Chi avresti fatto giocare? Il problema è che non ci sono i sostituti. Se poi sei anche sfortunato che ti giochi una sostituzione dopo due minuti ecco perché non puoi togliere i vari Tello-Pasqual-Mati o Borca che non correvano più.

  3. si doveva vincere perché chi ha giocato era assolutamente in grado di farlo,quindi niente scuse!! bisogna far giocare sempre chi sta bene, e nei ruoli giusti!! con la superficialità e la sottovalutazione non si va da nessuna parte!!

  4. Ad agosto molti tifosi hanno scritto che ai viola mancavano : almeno un difensore per sostituire Gonzalo e due centrocampisti per sostituire Badelj e Vecino. Ieri la partita ha dimostrato che avevamo ragione e solo la miopia dei ns. dirigenti non è riuscita ad individuare giocatori validi. Se il Genova ci ha regalato Costa ci sarà un motivo e gli inglesi ci hanno rifilato un giocatore rotto ( ma vi rendete conto della gravità !!!!). Per me i ns. dirigenti sono degli incapaci

  5. Se andiamo a rileggere i commenti alle formazioni dal inizio stagione sono più quelli negativi che positivi. A me sto Sousa mi pare un allenatore parecchio normale se non meno. Ieri certo era emergenza ma non esiste pareggiare in casa con l ultima in classifica. Non ci sono solo tattica e preparazione atletica manca parecchio personalità a questa squadra. Mi sembra di rivedere il peggior montella.

  6. I giocatori che mancavano ieri sono stati determinanti in altre occasioni e noi non possiamo fare a meno di loro,con la formazione di ieri,non c’era bisogno di ulteriore dimostrazione,non battiamo nessuno neanche l’ultima in classifica come e’ successo ieri.Probabilmente Sousa era convinto di vincerla ugualmente e questo e’ un peccato di ingenuita’ che non si addice ad un personaggio come lui e non voglio minimamente pensare,come ho letto da qualche parte,che lo faccia a posta per dimostrare alla dirigenza che il mercato di Gennaio e’ stato un flop.Certo che mandare in campo Tino Costa ci vuole un bel coraggio,e’ come consegnare la squadra all’avversario e farne quello che vuole

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*