Mutu: “Firenze la città che ho amato più di tutte. Montella mi voleva in prova? Non esiste”

Adrian Mutu, doppio ex di Fiorentina e Inter, a La Gazzetta dello Sport, rievoca così il suo amore per Firenze: “Nessuna piazza, nemmeno nel mio paese, mi ha amato come Firenze. Ricordo quell’estate in cui ero già della Roma, ceduto. Ci appartiamo io e Prandelli e parliamo, mancano 10 giorni al Preliminare di Champions: io e lui soltanto, come se lui fosse mio fratello maggiore. E resto, vivendo ancora per un po’ il mio più bel periodo in carriera. “E’ vero che ha tentato di tornare in viola? L’anno scorso, sì. Montella mi disse che voleva vedermi in prova per due settimane. Gli risposi che no, grazie, Mutu in prova non esiste…”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

10 commenti

  1. lucabilly1963, da Atene, Grecia

    Indimenticabile Fenomeno. Genio e sregolatezza. Quel 3 a 3 contro il Genoa a Genova nei minuti di recupero. Incredibile e impressionante. Sempre uno di noi.

  2. Mutu venduto a 20 milioni (e pagato 7 dai gobbi) per Arshavin si parlava di circa 7-8 milioni, quindi 12-13 milioni di plusvalenza, vuoi mettere?

    Prandelli: E la Champions?
    DV: Non si preoccupi della Champions!
    Prandelli: Ma come la Champions ci porta prestigio e 20-30 milioni!
    DV: Scusi ma lei che ruolo ha?.
    Prandelli: Io faccio l’allenatore!
    DV: Ecco lei pensi ad allenare che alla società e ai conti ci penso io!
    Prandelli: Ma il progetto, i nostri sogni e quelli dei tifosi?
    DV: Non si preoccupi, al progetto ci penso io e anche dei sogni dei clienti…opss pardon dei tifosi, me ne occupo io. Lei resti al suo posto.

    E noi ancora quì che si aspetta di vincere almeno la Coppa Italia.

  3. Grande fenomeno
    Grazie a te
    Mio figlio a 9 anni è diventato tifoso viola da simpatizzante milanista quando in una partita fiorentina Chievo segnasti
    Al ultimo secondo il 2 a 1 e il franchi esplose di gioia

  4. Ganza la risposta a Montella….. chissà come gli sono girate le…eliche all’aeroplanino.

  5. Claudio da Ferrara

    Perché qualche genio pensa che arshavin fosse più forte di mutuo. Bevete coca cola non vino!

  6. supercannabilover

    Quell’anno ho capito che i dvd erano presi piu dal bisness che da altro

  7. Caro tifoso tra Mutu e Arshavin è come mangiare e stare a guardare.
    Se avessimo avuto la palla di vetro e avessimo visto nel futuro di Mutu (subtramina) sarebbe stato troppo facile decidere che fare….. del senno di poi son piene le fosse.
    La cessione di Mutu fu decisa e fatta a 1 settimana dai preliminari della nostra 1° Champions e all’insaputa del Mister.
    Pazzini voleva restare a giocarsela col Gila o giocarci insieme e a giugno rifiutò un’offerta del Genoa, ma visto che il mister non ci sentiva a gennaio andò alla Samp (anche spinto dalla soc.) per 9 mln + il prestito di Bonazzoli per 6 mesi. A Prandelli non andò molto giù e all’arrivo di Bonazzoli disse: a volte le motivazioni fanno la differenza……
    Osvaldo era un pò pazzerello, si mise in urta col mister e fu ceduto al Bologna per circa 5-6 mln. Prandelli avrebbe voluto tenerne almeno uno e cmq non cederli definitivi ma in prestito o in comproprietà…… si rassegnò dicendo che le ragioni di bilancio a volte non concordano con le questioni tecniche.
    Premesso che i DV non si strapparono i capelli x le due cessioni, Pazzini ceduto a 9 mln ai Doriani fu rivenduto 2 anni dopo all’Inter per circa 16 mln. Osvaldo invece ceduto al Bologna per 5-6 mln passò poi in Spagna e circa 2 anni dopo la Roma lo comprò per circa 14-15 mln.
    Tot perdita di circa 16 mln per entrambi ma se preferisci l’uovo oggi alla gallina domani ti devi accontentare…. anche se credo che DOPO i DV qualche capello se lo siano strappato.
    Come vedi ho buona memoria, vatti a rileggere le cronache dell’epoca, poi ne riparliamo e magari in 2 ricordiamo meglio.

  8. Tifoso ricorda bene tutto ma al posto di Mutu credo che sarebbe arrivato Pandev, non Arshavin…in ogni caso il discorso non era tanto l’incomprensione o incompetenza dei tifosi, è che mancavano 10 giorni al preliminare…

  9. Corvino aveva già in mano Arshavin per sostituirlo.
    Invece la gente si mise a frignare, Mutu rimase. E dopo quell’anno scomparve sostanzialmente dal campo per ben noti problemi.
    Lo avessimo ceduto come voleva Corvino e DV avremmo avuto un altro grande campione per anni ad alti livelli.
    Invece, per far contenti tifosucoli incapaci e incompetenti, si fece un danno sia economico che sportivo alla squadra. Ma i tifosucoli furono contenti.

    P.s: Pazzini e Osvaldo non giocavano mai, per quello andarono via. Anzix spinsero per andarsene fingendo pure di essere infortunati in un Fiorentina-Torino 0-1 di Coppa Italia.

    Memoria corta eh Spartacus?

  10. Prandelli si mise contro Corvino e i DV minacciando le dimissioni e tu rimanesti a Firenze. Ma i fratellini non la mandarono giù e a gennaio vendettero Pazzini e Osvaldo per 15 mln e rientrarono quasi del tutto dei 20 mln persi con la tua mancata cessione.
    E il progetto continuò con l’arrivo di Bonazzoli in prestito per 6 mesi…….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*