Nardella: “Si potrà arrivare allo stadio con cinque mezzi diversi. Firenze caso unico in Italia: nel 2019 la prima pietra”

Alla stampa presente a Palazzo Vecchio, il sindaco Dario Nardella commenta ulteriormente: “Si potrà arrivare al nuovo stadio in auto, in tram, in treno, in aereo e in bicicletta con la rete di piste ciclabili che verrà realizzata. Io non ho mai visto una proprietà così totalmente impegnata nella realizzazione del nuovo stadio. Questa è una sfida che riguarda tutta la città, per questo faccio un appello: è il momento di stare uniti e non quello delle polemiche. Credo che sia una risposta a livello internazionale all’Italia, che è il fanalino di coda a livello di infrastrutturazione a livello sportivo. Firenze è il primo caso di nuovo stadio aggiunto al vecchio. Nel 2019 la prima pietra perché dobbiamo concludere con il 2017 tutto il percorso amministrativo di progettazione e la realizzazione finale richiederà anche la riqualificazione di tutta l’area. Per noi è fondamentale la sostenibilità, vogliamo rispettarla a livello ambientale e urbanistico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Landocon3uova

    Si arrivera allo stadio con 5 mezzi diversi. Con i piedi, sulle mani, tipo circense, sul triciclo, sulle spalle di un amico forzuto, sui pattini a motore. …meglio di cosi’..

  2. A Firenze ci vorrà davvero il teletrasporto, perchè fra il traffico, la tranvia che è un cantiere senza fine e poi lo stadio ( magari ) non c’è più verso di fare due passi senza tirare una bidonata al prossimo tuo.

  3. Berni, 10 e lode.

  4. Oh Sindaco , ma se nel 2019 ancora non hai finito di costruire il nuovo Mercafir come tu fai a buttare giù il vecchio e mettere la prima pietra ? Vaiavai !

  5. ha dimenticato il teletrasporto perchè quando lo stadio sará finito ci muoveremo cosí (tra tremila anni ) Ridcolo !!!

  6. Non ci ha detto quando metteranno la seconda pietra… è quello che mi preoccupa!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*