Nel giorno più difficile dell’anno Della Valle sceglie la via del silenzio

AndreaDellaVallePalermo2Chi si aspettava delle dichiarazioni di Andrea Della Valle dopo la sconfitta contro il Verona non può che essere rimasto deluso. Il patron della Fiorentina, nel giorno più difficile dell’anno, quello di una sconfitta amara e che fa saltare ogni desiderio ambizioso in campionato, ha deciso di andarsene poco prima del fischio finale dell’arbitro, senza dire niente, neanche una minima dichiarazione. Non si è trattato di una vera fuga, anche perché contro la Dinamo Kiev, salvo sorpresissime, dovrebbe essere nuovamente allo stadio, però un incitamento ci poteva stare visto che stiamo vivendo una lunga e delicata vigilia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. Il fatto é che si é voluto mettere la testa sotto la sabbia difronte a TROPPE vittorie, ma anche pareggi, maturati a culo, senza mai intervenire. Anzi in molti, DV è tifosi compresi, dicevano “non importa, chi se ne frega, abbiamo conquistato i 3 punti, avanti così, ecc.. ecc…”.

    La vita é una ruota, da una parte ti dà, ma dall’altra ti toglie quando meno te lo aspetti!!
    Ci sarebbe dovuta essere maggiore professionalità, ma soprattutto REALISMO, … ieri forse non meritavamo di perdere e neanche abbiamo giocato malissimo, mediocremente forse, ma abbiamo fatto peggio in altre occasioni.
    Il fatto é che adesso ci presentano il conto, anche con gli arretrati, perché la vita é cosi!!!

    I DV tengano un comportamento consono ai loro obbiettivi, NON POSSONO STARE ZITTI!!!

    Per quanto riguarda i tifosi io di o che comportarsi in maniera indecente, come hanno fatto altre tifoseria NO, MAI, ma da qui ad applaudire una viola penosa contro la Juve c’è un oceano in mezzo!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*