Nela: “Sousa insoddisfatto dei Della Valle. Firenze è una piazza speciale e merita qualcosa di più”

Sebino Nela, ex giocatore anche della Roma, oggi opinionista, a Lady Radio prova  a spiegare la stagione altalenante della Fiorentina: “Già dall’anno scorso noto un’insoddisfazione da parte di Sousa nata dai mercati. La Fiorentina non riesce a fare il salto di qualità. problema dei cambi? La rosa è questa, si cambia o no ma la i giocatori sono questi. Lui vorrebbe uno scatto da parte della società che non c’è stato. Oggi giorno si lamentano allenatori che hanno rose ben più importanti di quella della Fiorentina dunque figuriamoci se non si può lamentare Sousa. Il problema è che noi ormai ci immaginiamo la Fiorentina sempre in quelle zone della classifica, non si riesce più a sognare, a salire uno scalino in più. Questo dispiace. Firenze è una piazza speciale e merita qualcosa di più”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

10 commenti

  1. BRAVO, condivido in pieno !!!
    firmato : un leccavalle convinto

  2. Purtroppo ancora ci sono tantissimi collusi con questa generosa proprietà…perdurando cosi L’andazzo squadra sempre più depauperata e risultati sempre più miseri.Prandelli,Montella Paulo Sousa tutti incapaci e vai con a scemenza..tanto è gratis.

  3. Se è insoddisfatto se ne vada invece di soddisfare tutte le partite gli avversari. Ieri un bel regalo a prade’. La società ha tanti difetti ma ora è inutile dirlo, si creano solo alibi a chi non li merita. Se si fossero vinte le gare pareggiate saremmo in lotta per il primo posto. E le vittorie sono mancate non per bravura altrui ma per errori evitabili nostri.

  4. I leccavalle perdenti e timorosi insorgeranno

  5. Parafrasando una situazione storica molto più drammatica mi ricorda Von Paulus a Stalingrado che in difficoltà nel fronteggiare i russi al contrattacco dopo essere stato ad un passo dal vincere chiese rinforzi e gli mandarono un carico con 2 milioni di preservativi. Verificate pure

  6. Sai il problema parte sempre da quello che ti promettono quando ti fanno firmare il contratto. Qui ci troviamo un allenatore che aveva una squadra in testa al campionato e quando ha chiesto qualcuno che sopportasse i titolari ha avuto 3 ciofeche che non hanno mai giocato e uno che pur avendo i mezzi tecnici è una testa di….vedi quest’anno che va aVenezia quando la squadra è in ritiro pre partita. Ma i precedenti di Prandelli e Montella non hanno insegnato nulla?

  7. Come fa ad essere insoddisfatto se la proprietà è prima nell’applicazione dell’autofinanziamento ed in perfetta regola con il FPF? Non capisco davvero come si possa essere insoddisfatti di una proprietà così. Bilanci in ordine, autofinanziamento, FPF, cosa vuole di più, un lucano?
    Non è questo il calcio oggi?

  8. Questa poi… insoddisfatto di chi lo paga… beh, roba da vertenza sindacale, assolutamente. Nela mi è pure simpatico, ma qui siamo al teatro dell’assurdo, non ci si crede. Nela credo non abbia bene inteso come funziona questo giochino chiamato calcio, sono i proprietari a lamentarsi degli allenatori, e non il contrario, so di proprietari che licenziano gli allenatori, o li ‘esonerano’, non so di allenatori che licenziano proprietari, o li ‘esonerano’… o mi sbaglio? Il mondo si è capovolto nel cervello di Sebino Nela, mettesse a fuoco meglio la realtà prima di far partire la bocca prima di azionare il cervello. Poi è bravo e simpatico e fu un grande giocatore, ma bisogna comunque azionare il cervello prima di parlare, anche se ti chiami Sebino Nela e hai la tua storia.

  9. Beh! Se è insoddisfatto può anche andarsene. .sono sicura che con un altro allenatore (peccato Pioli) la Fiorentina sarebbe più su’

  10. E’ ormai chiaro a tutte le persone un pochino intelligenti quale sia il giochino dei buffoni marchigiani. Tante parole senza alcun riscontro nella realtà. 15 anni di bugie sono troppi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*