Questo sito contribuisce alla audience di

Nessun fallo su Cristoforo in occasione del primo gol della Lazio. Borja Valero e un’ammonizione ingenua

Primo tempo privo di emozioni, al 6′ Babacar protesta per un trattenuta in area, ma non c’è nulla, Celi lascia correre senza dubbi. Al 16′ merita il giallo Vecino su un’entrata da tergo, l’arbitro ad un metro lo grazia. Giuste invece le ammonizioni per Parolo al 25′ e per Astori un minuto dopo, il difensore viola diffidato salterà la prossima sfida del San Paolo. Il secondo tempo invece molto frizzante, al 10′ la Lazio trova il vantaggio con Keita, i viola protestano per un presunto fallo, nella stessa azione del gol, di Parolo su Cristoforo, ma il laziale prende la palla quindi tutto regolare come la posizione di Keita quando riceve il lancio. Al 19′ solo giallo a Radu per un’entrata pericolosa su Bernardeschi, il capitano biancoceleste rischia grosso. Un minuto dopo pareggio viola con Babacar, sul colpo di testa del senegalese Kalinic si sposta per far passare la palla, la sua posizione era regolare, come in occasione del suo raddoppio su tiro dal limite di Tello. Episodio curioso nel recupero, Borja Valero si prende un’ammonizione per avere ritardato addirittura la battuta di un calcio d’angolo, anche lui era diffidato e salterà così la sfida di Napoli. Ingenuo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. …ma che poi borja aveva perso tutto ‘sto tempo?? a volte si vedono certe manfrine!… ma che ci toccano sempre a noi gli arbitri fiscali e pignoli?!

  2. Il.metro degli arbitraggi è sempre meno comprensibile, si ammoniscono soltanto Radu e Hoedt per due entrate assassine meritevoli entrambe del rosso diretto mentre si procede ad ammonire allo stesso modo Borja per aver tardato di qualche secondo a battere un angolo anche perché ostacolato da in avversario a distanza irregolare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*