“Neto chi?” Tata si è già preso le chiavi della porta viola

Dopo stagioni in cui per un motivo o per un altro la porta della Fiorentina non è mai stata difesa sempre dal solito portiere: questa stagione il trend si è invertito ed il titolare inamovibile in campionato è Ciprian Tatarusanu, numero uno anche della Nazionale rumena. L’ex Steaua Bucarest ha subito solo 9 gol nelle prime dodici partite di campionato e quella viola è la terza miglior difesa del campionato, dietro solo a Inter e Napoli. Parte del merito va senza dubbio a Tatarusanu, portiere sicuro ed affidabile che sa quando farsi trovare pronto: basta pensare alla partita contro la Sampdoria quando l’errore di Roncaglia ha spalancato la porta ad Eder, fermato solo dal pronto intervento dell’estremo difensore viola. E adesso anche Neto sembra essere un lontano ricordo: l’addio a parametro zero del brasiliano è stato digerito anche per merito di Tatarusanu e chissà che effetto fa al secondo portiere della Juventus vedere la sua ex squadra prima in classifica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

10 commenti

  1. Tatarusanu è sempre stato superiore a Neto, che giocava malgrado non avesse rinnovato, perchè Montella cercava ogni pretesto per infastidire i DV e prepararsi un esonero indirizzato a squadre di maggiori ambizioni (Napoli, Milan…..HIHIHI!!!). Tecnicamente portiere insufficiente, mentalmente non un fenomeno (andare a fare il dodicesimo a Buffon vuol dire perdere condizione e nazionale), personalità mediocre nel guidare la difesa, carentissimo nelle uscite. Ora, poi, pure gobbo, Addio, Saponeto!

  2. cioè, fammi capire Stefanoviola… secondo te per quello che si è visto di Kuba finora, è meglio di Joaquim o Salah ? Spero vivamente che succeda in futuro, ma allo stato attuale….io francamente poserei il fiasco.

  3. Mi rode che neto sia andato via a parametro 0 , privando la viola di qualche mln potevano essere molto utili, ma tutti gli accidenti che gli sono arrivati dai tifosi viola,si sono concretizzati, sta’ scivolando nell’oblio .. la maledizione colpisce sempre ( guarda salah) ma a noi non’e’ cambiato niente il tata e’ un buonissimo numero 1, e ci siamo liberati da un gobbo dentro l’anima …. e Dunga lo snobba .
    Tutti i suoi sogni andati in fumo.

  4. ah ah ah ah vigila.. stesso effetto a me. Ma non avrei saputo descriverlo così bene.. ah ah ah ah

  5. Mah…io un so voi, ma io non ho avuto nemmeno bisogno di digerire la partenza di Neto: effetto tubo a diritto, come le locie…

  6. questo serva da esempio. per uno che va ne arriva un altro e non è detto chi arriva sia peggio di chi va, vedi anche kuba o astori.

  7. Non amo gli ex giocatori che sputano sul piatto dove hanno mangiato e lo steso vale per i tifosi nei confronti degli ex calciatori. Neto nel non rinnovare il contratto ha fatto una legittima scelta, come l’ ha fatta tra l’ altro il Tata. Oggi la viola ha la terza miglior difesa anche perché ha un cantrocampo che è una diga in mezzo al campo; infatti il Tata, con sole 16 parate in 12 gare, è il portire meno impegnato del campionato in corso.

  8. ciuccialabanana

    Accaduto immancabilmente cosa avevamo previsto, panca fissa in attesa che topo gigio si tolga da romper i c……i ( aspetta e spera ) uomo senza ambizione e senza palle, altrimenti non sarebbe andato a fare la panca con ancora il ciuccio in bocca già sapendolo prima !!! E dulcis in fundo siamo anche primi e avanti ai gobbacci !! Rosica nini rosica, ma lo sai sempre come si para ???? Vaia vaia vaia !!!SFV

  9. …………Sapo..neto!!!!!!!!!

  10. A parte i paragono tecnici da rimandare a chi si intende di portieri, quello che fa ridere sono i “consigli” dati alla riserva permanente della juve dai suoi procuratori. Della serie, nel pieno della carriera accomodati su una panca come un qualsiasi vecchietto a fine carriera e aspetta che Buffon smetta (si, bona!). Insomma una pensione d’oro. Ora questa la dice lunga sulla personalità e sulle ambizioni di questo giovanotto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*