Questo sito contribuisce alla audience di

Neto: “I miei due segreti per superare le difficoltà”

Uno dei protagonisti della vittoria della Fiorentina a Napoli è stato sicuramente il portiere viola, Neto, che ha detto a Sky: “Il mio pensiero è quello di fare il meglio in partita e sono contento di averlo fatto a Napoli, anche perché abbiamo conseguito un risultato positivo. Merito di tutti, della squadra e anche mio, abbiamo guardato in avanti senza preoccuparci del resto. La squadra è questa non dobbiamo perdere la concentrazione. I miei segreti per superare le difficoltà iniziali? Prima di tutto mi è servito avere vicino la famiglia, poi il lavoro. I momenti difficili arriveranno, però devo essere pronto e capace di superarlo. Il Milan? Mi piace molto quando abbiamo partite importanti ravvicinate, ti carica molto giocare match di grande livello”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

16 commenti

  1. Bravo neto questa è la giusta mentalità!

  2. Ora tutti noi (mi ci metto) ci scusiamo e lo applaudiamo ma pensiamo d’ora in avanti a dare maggior credito allo staff tecnico viola anziché pontificare spesso senza avere strumenti critici (conoscenze degli allenamenti quotidiani). Io ammetto di non avere parametri di lettura x capire IL POTENZIALE di un giovane portiere. Vedevo le papere e le incertezze e basta.
    Stesso discorso vale al contrario, di un giovane magari vedo belle giocate ma senza seguirlo quotidianamente negli allenamenti magari non mi accorgo che è acerbo tatticamente e sbaglia il gioco di squadra.
    Diamo fiducia a chi ha il polso della situazione, magari IMPARIAMO qualcosa, anziché voler insegnare..

  3. Oilel tieni acceso il cellulare perché probabilmente Norberto ti chiamerà per chiederti qualche altro buon consiglio!

  4. Sono pronto a scommettere non avevamo un portiere così dai tempi di Toldone da Padova, impariamo a tifare e poco più invece di essere tutti ipercritici e isterici appena qualcosa va un pò storto sempre Forza Viola a tutti il terzo posto è nostro

  5. Esattamente come scrivi Tu Sophia. Era quello che intendevo. Chiedo venia

  6. Bravo Neto !!! Ottimo come reattività e sangue freddo !!! Dovresti migliorare ancora sui rigori ritardando al massimo di tuffarti in anticipo facilitando così il compito dei rigoristi: infatti i rigori sono molto difficili da parare, ma perchè facilitare il compito degli avversari tuffandosi in anticipo ? sfv 😉

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*