Neto: “Il mio sogno era essere qui alla Juve. Dopo il no alla Fiorentina ho vissuto un periodo difficile, poi…”

Giorno di presentazione per l’ex portiere della Fiorentina, Neto, alla Juve. Il portiere torna a parlare dopo lungo tempo: “La Juventus credo che sia stata la scelta giusta per me. Il mio sogno è essere qui oggi. A Firenze ho vissuto questi mesi in maniera diversa. All’inizio è stato difficile, perché sapevo quello che poteva succedermi con quella scelta di non rinnovare e quel comunicato. Poi sono riuscito a gestire la situazione. Sono tornato a giocare e questo mi ha aiutato tanto, perché giocando il tempo passa più veloce”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

28 commenti

  1. Evidentemente sei GOBBO nell’anima!!!!! Vaff…viscido ometto….SFV

  2. Le numerose papere di Neto Paperoga, mettiamole su Youtube, voi ci riuscite?: …. http://www.fantagazzetta.com/rubriche/cinecalcio-le-amnesie-di-neto-non-solo-in-campo-197017

  3. Basta con la storia che qui non si vince nulla. Si può e si deve vincere. Quindi i nostri tesserati presenti e futuri si adeguino. In viola non si viene per svernare o di passaggio. Basta con queste idee perdenti e disfattiste.

  4. Neto giocatore e uomo di…

  5. bellino!
    se avevi un minimo di riconoscenza, firmavi il rinnovo, e poi ti trovavi una squadra!
    tanto alla giuve se un si rompe buffon, te, stai in panca, o sennò ti fanno fare la coppa italia!
    se questa è la tua ambizione….

  6. …ma questo è un sito di strisciate o della viola?certo che “passare” l’intervista di sto infame …boh?!ricordate sempre forza viola

  7. Sopravvalutato e’ piu’ rigido di un panchetto tecnicamente non un gran portiere ma nella media in effetti quando l hanno chiamato e’ saltato sul carro perché non ci credeva nemmeno lui visto che poeretto per parare qualcosa deve stare super concentrato con gli occhi sbarrati appena allenta la morsa si …. sotto Buffon para ridendo …. Ma di cosa ci preoccupiamo???

  8. e si perchè a firenze c’eri per passare il tempo vero??? vedrai come ti passa velocemente nella panchina della juve

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*