Questo sito contribuisce alla audience di

Neto: “La mia partita più divertente? Quando Delio Rossi rincorse Ljajic per prenderlo a pugni”

L’-ex portiere viola Norberto Murara Neto, ora al Valencia, ha parlato al sito ufficiale del club spagnolo: “L’anno più importante per me è stato il 2014 alla Fiorentina, sono diventato portiere titolare. La cosa più divertente avvenuta in una partita invece è stata quando un mio allenatore ha sostituito un giocatore e lo ha rincorso per colpirlo con un pugno”. Ovvio il riferimento del portiere brasiliano alla furibonda lite tra Delio Rossi e Adem Ljajic in occasione di Fiorentina-Novara, un episodio sicuramente non fortunato ma certamente difficilmente dimenticabile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Ha ragione Antonio 46. Ricordo anch’io la stessa scena. Neto traditore seriale (Fiorentina – Juventus – Valencia)

  2. Questo dimostra quanto sei intelligente…

  3. Il mio divertimento più grande è stato vederti marcire in panchina coi gobbi, te che volevi essere l’erede di Buffon…

  4. Certamente non si é divertito durante tutte le partite fatte in panchina con la Juve, sto cretino

  5. Io non ricordo alcuna rincorsa ricordo che il ragazzo era gia’ sceso dov’erano gli altri e Delio Rossi ando’ a colpirlo,probabilmente,passando,gli aveva rivolto qualche frase non bella.Questo ricordo io

  6. Michele da Milano

    Guarda non sai quanto ci siamo divertiti noi a vedere quella scena. Non hai proprio idea. E mentre te ridevo la squadra era ad un passo dalla B

  7. Noi ci siamo vergognati come ladri e lui lo ricorda come un episodio divertente….. aveva ragione chi diceva che testa di giocatore buona solo per portare cappello..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*