Nicchi: “Siamo pronti per la moviola in campo, ma non decidiamo noi”

nicchiriccardoealessio

Moviola in campo sempre più vicina. Marcello Nicchi, presidente dell’Associazione Italiana Arbitri, ne parla a Sky Sport 24: “Stiamo già programmando il nostro futuro. Non ci vogliamo fare trovare impreparati davanti ad alcun cambiamento, vedremo cosa accadrà. Ci sono cose che possono essere utili e altre che saranno difficili da applicare, finché non ci sarà il protocollo non saremo in grado di esprimerci. Siamo pronti a collaborare, la Federazione dovrà dotare gli stadi di certi apparati. Poi cosa succederà lo deciderà l’IFAB, non noi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Io la prima cosa che farei….una pedata nel c..lo a questo borioso para…hulo con moviola

  2. Non si vuole la moviola perché sarebbe un ostacolo per far vincere le grandi società. va bene la volontarieta` il fuorigioco attivo e passivo così possiamo far vincere chi vogliamo.

  3. Ci sono un paio di squadre, forse tre, che hanno già costituito uno staff di informatici, ingegneri elettronici, esperti in telecomunicazioni e hacker, in grado di manipolare, IN TEMPO REALE, qualsiasi immagine che viaggi su cavo o onda radio.

  4. Sul primo episodio mi riferisco in primis alla trattenuta del difensore del Chievo da cui poi scaturisce la traversa di Zarate, il secondo episodio è l’ammonizione a Badelj.
    Poi la mancata espulsione di Cacciatore denota una grave mancanza di personalità

  5. Il problema è la selezione degli arbitri: come è possibile che Guida sia in serie A?
    Ma una trattenuta che avviene appena fuori dall’area di rigore non è forse più grave di una a centrocampo?
    Ci vuole omogeneità di giudizio, almeno nella stessa partita.
    Poi vediamo Irrati che ne ammonisce sei della Rubentus e Bonucci, in Bologna – Juve, commette un fallo da rosso (grave fallo di gioco) e non viene nemmeno ammonito solo perché era diffidato, ricordo che c’era sempre Irrati a Bologna… Poi Bonucci nella partita successiva avrebbe segnato il gol decisivo contro l’Inter.
    E c’è sempre Irrati a Udine: la prima ammonizione a Higuain è stata fatta male, non ha avuto alcun effetto; dato che si trattava di una ammonizione per un gesto plateale di protesta sarebbe stato opportuno fare anche un richiamo a Higuain affinché si calmasse. Se vedete poi dopo l’ammonizione, data in faccia a Higuain mentre protesta, lui continua a protestare.
    Siete sicuri che con Orsato Higuain si sarebbe permesso di fare quel cinema??

  6. Unica moviola x me è da mettere sulle misure mi spiego meglio x vedere se era fuorigioco o no… o se un fallo e fuori o dentro l’area di rigore …se in un cross la palla e uscita dal campo su queste situazioni indubbiamente può essere utile… ma sull entità dei falli x me deve rimanere l’uomo arbitro a decidere

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*