Questo sito contribuisce alla audience di

Nicola: “Cori contro Rossi? Se sono da condannare quelli allora anche i ‘Serie B, Serie B’ ci hanno offeso…”

Un Davide Nicola discutibile quello che parla nel dopogara, specialmente per l’interpretazione del tutto personale che dà del trattamento, del tutto ingiustificato, riservato dai tifosi del Livorno a Giuseppe Rossi. Queste le sue parole: “Dopo una partita come oggi penso che la squadra abbia fatto di tutto e di più. Io ho parlato chiaro e ho dimostrato loro che attraverso dati e fatti il loro modo di stare in campo non ci permetteva di essere competitivi. Sapevamo che era difficile, un’impresa, però ho visto una squadra con un’identità precisa, con una voglia di credere fino in fondo al miracolo e rendendo scomoda la partita per la Fiorentina. Nervosismo? Ho visto carica agonistica, voglia di sopraffare l’avversario e non sentirsi inferiori a nessuno. C’è stato un fallo, punito giustamente con l’espulsione e stavo spiegano a due avversari che era inutile accapigliarsi e fare casino. Quello che non mi è piaciuto, e che trovo deprimente, è che io non ho mai cercato polemica con nessuno e anche oggi sentirmi dire che ero d’accordo con i cori contro Giuseppe Rossi è relativo. Nessuno pensa che per uno sportivo c’è stato un anno di dedizione e di duro lavoro, tutti pensano ai giocatori come uomini viziati e senza emozioni. Ci sono dei gesti, come la gratificazione da dare ai tifosi a fine partita, che contano nel calcio. Se si fa questo tipo di moralismo o demagogia, bisognerebbe dire che anche i “Serie B, Serie B” ledono l’emotività di una squadra. Tutti i cori che evadono dall’incitamento per la propria squadra sono da condannare“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

40 commenti

  1. Mettere sullo stesso livello un coro goliardico, che viene fatto in tutti gli stadi del mondo, con un coro criminale, è da fuori di testa

  2. Nicola con queste parole dimostra di essere veramente fuori di cervello !

  3. luca tifa la maglia

    Bah, ai miei tempi si gridava: devi morire! a chiunque cadesse in terra … comunque un livorno cosi’ non resta nemmeno in B …. tifero’ x il livorno nel derby contro il pisa

  4. Sinceramente,il tifare contro una squadra invece che a favore della propria non è bellissimo,però caro Nicola,c’è una enorme differenza tra prendersi in giro sul piano sportivo e incitare un proprio calciatore a spezzare le gambe all’avversario oppure meleggiarlo per problemi di salute. Forse i tuoi tifosi sono un po’ frustrati perché,così pare,il nuovo proprietario del Livorno calcio è amico del Berlusca e destrorso incallito,due cose che i sostenitori labronici detestano ampiamente.

  5. che vuoi sperare da uno che era partito giorni fa’ dicendo che tra loro e noi la differenze erano 10 rigori a noi dati a favore e a lora 10 contro..se questa e’ la differenza e c’ha una visione del gioco del calcio…

  6. Continuate a “corare” in maniera offensiva così allontanate le nuove generazioni dallo sport più bello al mondo.
    Ci si può sfogare allo stadio anche in modo positivo e felice creando una bellissima atmosfera, che oltretutto porterebbe pian piano anche i giocatori ad essere più corretti.
    Trovare scuse e motivi per tirare fuori la”bestia”specialmente quando si è in branco è
    semplicemente puerile,ed infatti i primi a capirlo sono i bambini,che ovviamente non
    gli frega più niente del calcio.

  7. Ma chi l’ha sciorto questo.. E vi s’incitava a tornare in b dopo la lega pro, tegame

  8. Chi ha iniziato per prima a fare i cori ? Con tutto il rispetto per NICOLA.. I CORI CONTRO UN GIOCATORE INFORTUNATO E SUL MALE NON SI SCHERZA. I CORI FATTI DAI TIFOSI DELLA FIORENTINA SONO RISPOSTE AI CORI DEI SUOI TIFOSI…. SERIE BBBBBBBBBB!!!!!!!!!! Montati

  9. La serie A per il Livorno è un lusso! La lega Pro è la vs dimensione!

  10. Non condanno nessun coro. Vai in B e continua a offendere Rossi se vuoi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*