Nikola, do you remember?

KALINIC Roma 2

Un girone fa Nikola Kalinic era all’apice della sua fama ed era reduce dalla doppietta che aveva permesso alla Fiorentina di annullare il doppio vantaggio dell’Empoli. Il suo score in campionato parlava di 9 gol in 12 partite e la Fiorentina veleggiava in testa alla classifica. Sembra che sia passata un’eternità, considerando sopratutto la classifica attuale: lotta con l’Inter per il quarto posto e vetta del campionato occupata dalla Juventus, attualmente a +17 sui viola ed in passato addirittura a -10. Dopo il derby, per Kalinic è arrivato il periodo delle vacche magre: solo 2 gol in 17 partite per l’ex Dnipro. Paulo Sousa ha dimostrato di puntare su di lui anche nel momento più buio della stagione: nonostante il digiuno dal gol, il croato è sempre il primo ad andare in pressing sulle difese avversarie e il suo lavoro spalle alle porta è tutt’oggi encomiabile.  Scontata la squalifica, Kalinic si riprenderà la maglia da titolare al centro dell’attacco viola: l’ex Dnipro non segna dal 21 febbraio, giorno dell’ultima vittoria in campionato (3-1 contro l’Atalanta). La Fiorentina ha bisogno dei gol del suo attaccante, per ritrovare una vittoria che manca ormai da troppo tempo e per rilanciarsi in classifica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*