Nikola, l’ancora di salvezza di Sousa

Ce ne sono molti di giocatori importanti all’interno della Fiorentina, ma per Paulo Sousa quello che è probabilmente il più importante è Nikola Kalinic. L’attaccante croato, oltre a garantire la doppia cifra di gol, è fondamentale nel lavoro senza palla: il suo pressing sui portatori di palla avversari è costante e il contachilometri a fine partita supera sempre la doppia cifra. Il tecnico portoghese ha temuto di perderlo negli ultimi giorni di mercato, ma alla fine lo scambio con il Napoli tra l’ex Dnipro e Gabbiadini non è andato in porto e Sousa potrà contare per un’altra stagione sul suo attaccante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Sousa capisca che la squadra è valida. Non c’è solo kalinic.

  2. Dite al maestro portoghese che giocare con una punta non è per noi, che già non riusciamo quasi mai a metterla dentro.
    Non ha voluto Rossi?
    E mo so fatti sua……

  3. giusto che sia così. Mettiamolo alla prova del girone di ritorno e poi tireremo le somme; Toni avrebbe portato tanti soldi alle casse viola ma fu mantenuto un altro anno rimettendo. Non siamo la Juve che ha miriadi di entrate e tre giovincelli a sperperare un immenso patrimonio mai sudato, contentiamoci della nostra dimensione che quest’anno ha il fascino della ”pesca di beneficienza” non conosciamo praticamente mezza squadra e dato che Corvino non e’ uno stupido apriamo ad uno ad uno i numerini

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*