Questo sito contribuisce alla audience di

Non c’è due senza tre: la Fiorentina non si fa mancare proprio nulla in tema di ex

Tra prime marcature in Serie A e calciatori improvvisamente resuscitati, la Fiorentina è specialista anche nella categoria degli ex: la vendetta arriva quasi puntuale da chiunque abbia vestito la maglia viola. E dire che ieri nel Sassuolo ce n’erano diversi, ma a punire la squadra viola è stato il meno atteso: quel Pietro Iemmello che con la Primavera fece sfracelli e vinse anche una Coppa Italia, senza però mai esordire in prima squadra. Per l’attaccante classe ’92 si è trattato del secondo gol in massima serie mentre in tema di ex è il terzo nelle ultime quattro partite, dopo Pasqual e Diamanti. E meno male che contro l’Inter, Danilo D’Ambrosio non fosse in serata particolarmente buona…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Se volessi vincere lo scudetto tutti gli anni tiferei qualche altra squadra, invece tifo Fiorentina e mi accontenterei che la dirigenza fosse capace di capire, tra i ragazzi che crescono nel settore giovanile, chi è da serie A e chi no.
    Abbiamo cresciuto Piccini e compriamo Diks, abbiamo cresciuto D’Ambrosio e compriamo Maxi Oliveira a 5 milioni, cresciamo Capezzi e prendiamo Cristoforo dopo due operazioni al crociato, abbiamo Minnelli in U20 e compriamo Toledo a 2 milioni con riscatto a 30, c’era Iemmello e invece ci hanno rifilato Rebic che stiamo prestando a cani e porci… Si può continuare fino a domani ed è semplicemente vergognoso.

  2. Questo iemmello è forte ! Se costa poco potrebbe fare da riserva a babacar il prossimo anno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*