Questo sito contribuisce alla audience di

NON LA LASCIATE COSI’. PIOLI SAPEVA TUTTO DELLA RIVOLUZIONE…TRANNE UNA CESSIONE INASPETTATA

E’ innegabile il fatto che a Pioli vadano concesse molte attenuanti nonostante le due sconfitte (su due partite) fin qui rimediate dalla Fiorentina. La squadra è stata un cantiere aperto fino a tre giorni prima dell’inizio del campionato quando sono arrivati diversi giocatori poi diventati titolari. Però è altrettanto evidente che delle lacune, e grandi, ci sono. In questo modo il sesto posto, indicato come obiettivo dalla società, non è alla portata della squadra, a meno che non succeda un vero e proprio miracolo sportivo. Lo abbiamo scritto in un altro pezzo e lo ribadiamo: Corvino ha ampia facoltà di scelta e di manovra per intervenire, perché problemi esistono più o meno in tutti comparti. Ha anche tempo e soldi a disposizione prima che la campana suoni la fine di questo mercato e non si interrompa con il Laurini di turno.

Tornando a Pioli però c’è da dire che il mister sapeva tutto. Era a conoscenza del fatto che questa sarebbe stata un’estate di grande rivoluzione per la Fiorentina e che molti se ne sarebbero andati. Quello che non si aspettava però è che potesse andarsene Vecino, per il quale tra l’altro aveva espresso belle parole all’inizio dello scorso ritiro di Moena. Quella è una partenza che lo ha colto in contropiede e lo ha costretto a rivedere alcuni piani. A centrocampo però c’è ancora molto da fare perché Benassi stenta a fare il trequartista e passare a tre potrebbe essere una soluzione per trovare la quadra in questo reparto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

41 commenti

  1. Pioli sapeva benissimo che se c’era una clausola rescissoria su Vecino, questa poteva essere sfruttata da qualsiasi richiedente, in ogni momento ed è quello che è avvenuto….Pioli sperava che tutto ciò non avvenisse, ma è successo. Pioli ha dichiarato apertamente di essere stato messo al corrente su tutto e di aver collaborato con Corvino, quindi partecipazione nelle scelte e conoscenza dei fatti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*