Questo sito contribuisce alla audience di

Non resta che da dire ancora grazie Corvo

Avrete già letto su Fiorentinanews.com, attraverso la sua esclusiva analisi del bilancio 2013 della Fiorentina, su come è stato possibile finanziare l’acquisto di attaccanti del calibro di Gomez e Rossi con la semplice cessione di Jovetic, dopo aver oltretutto sfruttato i servigi del montenegrino. Con altre plusvalenze come quelle relative a Ljajic e soprattutto Nastasic è stato possibile fare mercato. E che mercato. Bravissimo quindi l’attuale tandem di mercato Pradè-Macia a vendere benissimo (oltre che a comprare), ma sicuramente una grossa menzione va fatta per l’ex direttore sportivo della FiorentinaPantaleo Corvino, grazie ai suoi affari col Partizan Belgrado. Se nel corso della sua gestione settennale ci sono stati anche diversi flop, tra tutti quelli di Vanden Borre (comunque nazionale belga ai mondiali) oppure Savio Da Costa (però parzialmente compensati dall’arrivo di Behrami dal West Ham, poi rivenduto al quadruplo al Napoli), il saldo non può che considerarsi comunque più che positivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA