Non resta che… imitare l’andata

image

Dopo la sconfitta con il Napoli del girone d’andata la Fiorentina si ritrovò addirittura nella parte destra della classifica, a pari merito con il Palermo, con 13 miseri punti raccolti in 11 giornate. Fu lì che la squadra viola cambiò marcia una prima volta, andando a perdere solo una delle successive quattordici partite (a Parma) e solo una delle rimanenti otto del girone d’andata. Un ruolino che portò la squadra di Montella dall’undicesimo al sesto posto, riducendo il distacco dal podio da 8 a 3 punti; merito di un cambio di marcia deciso ma anche di un calendario più agevole nella fase finale del campionato. Per tenere accese le residue speranze di raggiungere il terzo posto la Fiorentina non può che tentare di ripetere quanto fatto nel girone d’andata: i punti di distacco sono gli stessi 8 ma arrivare a -3 non servirebbe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA