Questo sito contribuisce alla audience di

Non s’era detto che era vietato toccarli?

obi 2Anche oggi si è verificato l’ennesimo episodio che dà la prova del clamoroso “doppiopesismo” vigente nel campionato italiano. Come credere ad una condotta lineare e indisturbata dal punto di vista del condizionamento (l’annosa questione sulla buona fede…) quando un giocatore come Borja Valero, dopo un’espulsione insensata si becca quattro giornate, poi ridotte con un contentino a tre, mentre Obi “si permette” di appoggiare una mano sulla spalla di un giudice di linea durante Milan-Parma, rimanendo assolutamente impunito? Naturalmente questa è una provocazione perché il giocatore del Parma non meritava affatto il cartellino rosso per questo gesto di protesta, per altro più che giustificato dopo il rigore fasullo assegnato al Milan. Resta però il fatto che il teatrale gesto di Gervasoni nel guardarsi insistentemente il punto in cui avevano “colpito” le dita di Borja Valero non è stato assolutamente replicato in questa circostanza, evidenziando la chiara soggettività data all’interpretazione dell’episodio. Mi raccomando continuiamo così…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

20 commenti

  1. Si Borja ma su tipsveric comunque ero ironico e ti davo abbastanza ragione, penso solo che x quanto uno nn apprezzi i tatuaggi quello di tipsaveric sia lodevole, è una citazione molto bella e colta poi nn è neanche vistoso e comunque si tratta di unprofessionista esemplare come molto tennisti,
    Poi a parte i tatù li davvero la maggior parte sono seri ed esempi migliori,li comunque nn dipendono da altri, è uno sport individuale e vanno avanti x meriti poi magari se il giusldice sbalgia lo mantano a quel laese e ci stavan tennisti con un bel caratterino capaci di spaccare una racchetta in testa a certi iocatori mi sa ma comunque ti do ragione, dopo il calcio il mio sport preferito è semlre stato il tennis anche se andavo meno peggio s ping pong

  2. Bisogna diffidare di chi usa troppo gel, se si spettina si arrabbia!!

  3. E stasera invece ho visto il contrario. Ad un certo punto della partita ho visto l’arbitro afferrare Cuadrado per il braccio, il quale ha dato uno sguardo all’azione dell’arbitro.

  4. Ditemi se il rigore dato al milan è un errore oppure un ennesimo regalo, continuiamo con la farsa della buona fede arbitrale, palazzo e categoria arbitrale ” ladri e imbroglioni “

  5. LA VERITA’: SEMPRE DUE PESI E DUE MISURE. SONO DISONESTI E ALCUNI INCOMPETENTI. grandi favori alle solite e gravi decisioni con le rivali. Negate anche?

  6. Anticalcio per quanto io ami la viola e di.conseguenza il calcio la penso esatramente come te..rimpiango il calcio vero,quello di qualche decennio fa,quando per cadere per
    terra occorreva una falciata a gambe unite e non una carezza sulla schiena o un tocco colla punta del piede su un tacchetto di una scarpa dell avversario…rimpiango il calcio fatto da uomini onesti e comuni,non da superstar del ca..o.
    detto questo,forza viola,unico vero lampo di luce in un mare di scuri disonesti…

  7. viva il pugilato,il nuoto,sci,tennis,atletica,hockey,arti marziali,danza,rugby,e tanti altri-
    Calcio sport delle rivalità,dei contrasti,delle ruberie,delle furberie,senza rispetto x chi lo guarda ,o chi paga il biglietto ,da parte di chi lo pratica ,chi lo gestisce e lo governa,solo soldi ,sponsor,e basta.
    Ancora ricordo quando ero a lavorare a coverciano come li trattano:chi gli porta le scarpette ,chi la bottiglia,guai se si ferma potrebbe esere invalido a vita:
    PEGGIO DELLE ……. _MAH

  8. Mi sembra però’ che qualcosa stia cambiando…lo stesso presidente del coni mi pare d’aver letto, sarebbe favorevole all’uso della tecnologia nel calcio, chissà’ che, tolti di mezzo autentici disastri quali nicchi/braschi, si possa finalmente ragionare in serenità’ e, quantomeno, provare a innovare come han fatto ormai in tanti altri sport, e mi sembra con ottimi risultati…

  9. sento solo i soliti lamenti,c’era il rigore,il rosso,l’epulsione etc etc etc .
    Ma e sempre colpa degl’altri?????
    Come mai non si lamentano ,quelli che giocano a tennis,rugby,sci,atletica,pallacanestro,ciclismo,pugilato etc etc.
    E che per la maggior parte guadagna pure molto meno, e sono meno in vista di questi
    calciatori, che appena li tocchi sembra che stanno morendo,che si tuffano x un fallo,o per un rigore.
    Calcio sport di femminuccie viziate e con troppa considerazione,senza realtà.buffoni

  10. Comunque Acebati i tennisti tatuati sono la minoranza mentre nel calcio 5/6 sono tatuati.
    Comunque rispetto il tuo punto di vista

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*