Questo sito contribuisce alla audience di

Non solo Diamanti: anche il ritorno di Rosati è servito

RosatiPradeMaciaCome già anticipato nelle ore scorse la Fiorentina avrà presto un nuovo portiere, da inserire in rosa come secondo di Ciprian Tatarusanu. Secondo quanto riporta Tuttomercatoweb infatti, domani sarà la giornata di Antonio Rosati che torna quindi a Firenze dopo avervi trascorso gli ultimi sei mesi della passata stagione, da vice-Neto. Il brasiliano a questo punto va verso la tribuna e domenica con il Palermo potrebbe vivere l’ultima esperienza da convocato con la maglia viola. Rosati invece , che si sta liberando dal Napoli, firmerà un contratto di un anno e mezzo. Con lui e Diamanti la Fiorentina riabbraccia così due suoi ex calciatori, transitati in epoche totalmente diverse ma pur sempre di ritorni si tratta.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

15 commenti

  1. X lorenzo ho letto ora scusa.
    Come dicevo fa male perdere Neto proprio dopo che grazie ai suoi sacrifici e sopratutto al mister e a chi ha creduto in lui dopo un paio di mesi in cui pareva spaesato e indeciso sopratutto su alcuni fondamentali, a volte nn usciva e nn comandava i compagni come faceva ora è esploso.
    Insomma Neto dal gennaio/ febbraio 2014 ha quasi sempre dato molta sicurezza. Ora ero sicuro a vederlo e sopratutto anche mister e compagni

    Tata l’abbiamo visto in 7 gare,
    le prime 6 di europa league , erano avversari modesti eppure ha mostrato qualchee insicurezza, anche nelle amichevole estive, ricordo un paio di gol, comunque lasciamdo le amichevoli e parlando di quelle ufficiali che ho visto Neto mi dava maggior fiducia dallo scorso gennaio,Tata visto che gioca da anni , è + maturo e non è stato in panchina x anni credo che abbia – margini di crelacita del primo Meto, con i suoi preo e difetti credo sia questo .
    Lo scotto iniziale x la nuova maglia con la coppa avrebbe dovuto superarlo , tra amichevoli e 7 gare ufficiali un 10 gare o + le ha fatte
    Pare un buon portiere ma nn un fenomeno e le avversarie tra cui l’inter hanno campioni,
    insomma la fiorentina di prandelli come portiere e attaccante partiva avvantaggiata rispetto a qiella di montella.

  2. X sergio
    Montella avrebbe voluto tenersi Neto non Rosati al suo posto.
    Poi tutti i discorsi sui 2 portieri allo stesso livello?
    Con il totthenam come in campionato giocherà sempre Tata che era comunque il secondo di Neto e se non devi fare un passo avanti fa male avere aspettato il brasiliano x altre squadre.
    Comunque ormai è fatta.

  3. La punizione di Balotelli mi trova abbastanza d’accordo (ma anche la barriera era messa da cani). quella di Pirlo non la prendeva neanche Yashin.
    E quello contro il Grassoppher fu colpa di Pizarro che fece un retropassaggio assurdo perché contrastato da dietro e Neto uscì all’ultimo perché il Pek cercò fino all’ultimo di trattenerla quella palla.
    un piccolo sforzo di memoria su.
    Hai 13 anni meno di me.

  4. non ha capito che è stato amato ben oltre i suoi reali meriti tecnici. Penso che alla Juve scalderà molto la panca…

  5. Scusa AceBati come fai a criticare il Tata se ha giocato solo una partita. Oggi parli di Neto come un bravo portiere (non eccezionale) ma quando esordì ti ricordi che paura avevamo ogni volta che gli avversari si avvicinavano alla porta? Ti ricordi Udine, Catania e Grassoppher…ti rciordi la punizione di Pirlo sul tuo palo in Europa (non ditemi che non aveva responsabilità) o quella di Balottelli con il Milan in casa? Neto ha perso una grande occasione (continua)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*