NON TEMO LA ROMA, MI SPAVENTA LA FIORENTINA. LA CESSIONE DI ALONSO MI FA PENSARE RIGUARDO LA VICENDA SALAH. E SU BORJA VALERO E I GIALLOROSSI…

Fiorentina-Roma, che partita. Come spesso ci accade è un match che cade in un momento tremendo, in cui dobbiamo ricompattarci, risolvere tante situazioni incompiute, a livello di gioco e non solo, anche e particolarmente a livello mentale. L’allenatore deve ritrovarsi e ritrovare il gruppo che ha perso un po’ col tempo. La Roma ha motivazioni anche se viene da un match vinto soffrendo, ma vinto perché voluto fortemente, e questo va sottolineato. I giallorossi anche questa stagione cercheranno comunque di provare a fare il meglio possibile, ma escludo possano fare meglio dello scorso anno. Dall’arrivo degli americani ho visto una squadra con fame, specialmente con Garcia. Questa di Spalletti invece è una squadra ora altalenante, che non vedo brillantissima, dopo il grandissimo girone di ritorno della scorsa stagione. Una squadra statica, che fatica a correre, con situazioni come quelle di De Rossi e Totti che dovevano essere affrontate meglio; la Roma non si è rinnovata nel modo giusto per riuscire a vincere. Questo deriva dal fatto che la società è quasi invisibile, quasi virtuale, difficile da decifrare, e anche fra i tifosi non serpeggia un bel clima. Pensavo potessero spiccare il volo, e va detto che gli infortuni di Rudiger e Mario Rui li hanno messi in difficoltà. A tutto questo aggiungo che manca loro ancora un centravanti di livello assoluto.
La Roma insomma non mi fa paura, ma mi fa molta più paura la Fiorentina: un sacco di calciatori giocano nella posizione sbagliata, la squadra non segna, il mercato nello spogliatoio ha lasciato il segno in negativo. La partita sarà bella e fluida, emozionante e uno spot per il calcio italiano, ma ciò che ci interessa è il risultato. Un’altra occasione magari per provare a far piangere Salah. Quella che ha portato l’egiziano a Firenze è un’operazione nata per riuscire a concludere la cessione di Cuadrado e sostituire il colombiano; il giocatore era ritenuto solo bravino, e nessuno si sarebbe aspettato le successive problematiche in società. L’arrivo è stato possibile grazie a figure parallele al dirigente sportivo, figure che poi si sono ritrovate in un grosso pasticcio, perché nessuno si aspettava che Salah fosse così bravo, sono venuti a mancare tasselli importanti nella definizione della trattativa e ancora sviscerare risulta difficile, tanti racconti sono incomprensibili, la recente operazione Alonso mi fa pensare molto. Non c’è dubbio, Salah ha usato la Fiorentina per mettersi in vetrina e poi ha scelto di certificare il suo valore altrove, e per i tifosi questo è uno smacco grande.
Si è poi parlato tanto questa estate di Borja Valero alla Roma. Credo che la Roma abbia profondamente pressato giocatore ed entourage durante il mercato, e penso che il giocatore non abbia né rifiutato né mai dato la disponibilità, altrimenti la Roma avrebbe sicuramente abbandonato la pista. Invece tutto è stato deciso dall’eliminazione dai preliminari. Il calciatore ha impugnato la richiesta per chiedere un rinnovo biennale alla Fiorentina alle stesse cifre ora percepite. Non ha chiesto la Luna, ma altri due anni di contratto. Ritengo che la Fiorentina abbia fatto comunque bene a non cedere, ma dovrà gestire con sensibilità questa vicenda. Potrà magari fino ai 35/36 anni allungare il contratto del calciatore, ma chiaramente stabilendo cifre minori. Trovare una forma per accontentare il calciatore e renderlo viola a vita: anche lui però dovrà avere l’intelligenza di capire ed apprezzare questo eventuale sforzo. E’ andata così, e menomale aggiungo, questo ha salvato la Fiorentina da una vera rivolta del popolo viola, che avrebbe impugnato il trasferimento come oltraggio alla tifoseria intera, come certificato e ben evidenziato dal comunicato della Fiesole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

24 commenti

  1. 4 3 3- ali tello e berna. zero fenomenite

  2. Brovarone ma cosa parli. Il vero problema della Fiorentina non è il mercato fatto o non fatto ma è Sousa,. Ormai non ci capisce più niente, non azzecca una formazione e la sua vera specialità è quella di far giocare i giocatori sempre e insistentemente fuori ruolo. Il motivo?può essere quello che non ci capisce più niente o quello di mettere in cattiva luce la società e far vedere che non è stato un buon mercato. Il bello che un po di gente gli crede e fra questi sei compreso pure tu. Convincetevi se non cambiano allenatore faremo un campionato anonimo e non mi venite a dire che la squadra non è buona, solo che non viene sfruttata per quello che vale.

  3. …sono 30 partite che si fa ridere…chiedete questo a Sousa…altro che mal di pancia e diarree…sono molto preoccupato perché è una squadra senza identità che vinaccia di spunti (che tra l’altro non abbiamo)….

  4. Leva il può darsi. Ormai è chiarissimo come l’offerta è stata calcolata per risolvere le frizioni createsi dopo l affair salah. Tutti felici e contenti e tanti saluti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*