Notti Magiche

FiesoleFiorentinaGenoa

FiesoleFiorentinaGenoaPoco più di tre ore al fischio d’inizio di Fiorentina-Siviglia, semifinale di ritorno di Europa League. I viola partono dallo 0-3 rimediato appena una settimana fa al Sanchez-Pizjuan e dovranno cercare di compiere un miracolo per ribaltare il passivo subito nell’andata e volare così a Varsavia. A Firenze si respira aria di impresa e i primi a crederci sono i tifosi che stasera dovranno essere il dodicesimo uomo in campo e spingere letteralmente la squadra verso la gloria: il Franchi dovrà tornare ad essere quel catino ricolmo di viola che era un tempo per garantire qualche minima speranza ai viola. Ma il tifo non potrà fare gol e a quello dovrà pensarci Mario Gomez: per il tedesco si tratta veramente dell’ultimissima chance e il 33 viola dovrà essere bravo a capitalizzare ogni occasione che capiterà sui suoi piedi. Salah e Joaquin dovranno essere bravi e letali nello scardinare la non perfetta difesa andalusa e cercare di creare più pericoli possibili. Il trio di centrocampo, che verosimilmente sarà composto da Pizarro, Borja Valero e Mati Fernandez, cercherà di garantire quell’equilibrio fin troppo precario tra difesa ed attacco, oltre che a rifornire il tridente offensivo. La difesa verrà lasciata spesso in situazioni di 1 vs 1 ma Rodriguez e compagnia dovranno resistere perché prendere gol stroncherebbe subito ogni sogno di rimonta. E poi c’è Ilicic: lo sloveno è il giocatore più in forma della Fiorentina ma probabilmente partirà dalla panchina e quando entrerà dovrà garantire quella fantasia in più ai viola. L’obiettivo di Montella è cercare un gol nei primi venti minuti, poi grazie anche al calore del Franchi provare a compiere un’impresa che assicurerebbe ai giocatori un posto da intoccabili nella storia del club.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. 3 a 0 per noi forza viola me lo sono anche giocato!!!!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*