Novellino: “Rossi va mandato a giocare altrove per recuperarlo. Sousa mi piace perché è incazzoso”

Novellino

Attualmente Walter Novellino è disoccupato, ma in passato ha allenato moltissime squadre tra Serie A e B. Novellino, dall’alto della sua esperienza, è convinto che per recuperare Giuseppe Rossi sia necessario prendere una decisione che può essere anche difficile: “Rossi ha bisogno di continuità – ha detto Novellino a Radio Blu – per questo motivo va mandato a giocare per recuperare e va mandato in prestito in Serie A. Allenassi da qualche parte lo prenderei subito perché mi garantisce 13-14 reti. Sousa è uno che ha portato delle idee e poi è incazzoso, per questo mi piace”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Col cavolo. Rossi rimane e se recupera anche solo all’80% con aggiunti due arrivi a coprire i vuoti in organico si rischia di vincere tutto. Il tuo pupillo Babacar di occasioni per mettersi in mostra ne avrà a iosa a cominciare da giovedì. A me interessa arrivare alla sosta ancora attaccati alla testa della classifica.

  2. Novellino sponsorizza Babacar accanto a Kalinic e fa un tifo da matti affinchè Pradè ascolti il suo consiglio di dare in prestito Pepito Rossi. Si può anche capire, ma secondo me la Fiorentina non deve dare Rossi, ma deve trattenerlo e farlo allenare dal suo staff. Pazienza se lui non sarà felice, ma è un professionista e si renderà conto che la Viola deve pensare prima di ogni altra cosa a lottare sia allo scudetto o a un posto in Champions sia per il passaggio del turno in Europa League.

  3. Se fosse vero che giocando con continuita’ garantisse 13-14 gol tanto vale farlo giocare sempre al fianco di Kalinic , perche’ mandarlo a fare i gol nelle altre squadre… Ilicic non li garantirebbe mai se non tirasse i rigori…io credo che essere convinti che a mandarlo altrove possa fare bene sia sintomo di stupidita’ perche’ allora basterebbe farlo giocare con continuita’ da noi….

  4. albertoviolaclubroma

    Non sono d’accordo un altra squadra lo fatebbe giocare col pericolo di un nuovo infortunio tanto non rischierebbe nulla, ci restituirebbe un giocatore di nuovo rotto e questa volta x sempre. Deve perciò rimanere con noi seguire i programmi di allenamento e vedrete che tornerà quello di prima, forse più lentamente ma vedremo i risultati. Calma pepito, qui ti vogliamo tutti bene non rovinare tutto ormai sei sul traguardo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*