Questo sito contribuisce alla audience di

Novità Della Valle: La fine dell’era dei veti

Diego e Andrea Della Valle e il presidente esecutivo Cognigni in tribuna. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Con Federico Bernardeschi e la sua vicenda c’è da registrare anche una novità per i Della Valle: per la prima volta i proprietari della Fiorentina non hanno messo un veto alla cessione del giocatore a società italiane, come è sempre avvenuto in passato per uomini di spessore tecnico. Da Toni a Cuadrado, passando per Jovetic, la logica è sempre stata quella del rinterzo, cioè del ritorno in Italia dopo un periodo all’estero. Insomma, questa volta pare che non ci sia pregiudiziale: se Inter o Juventus si mettono in corsa, si aggiudicherà Bernardeschi chi offrirà di più. Poi, in gioco, ci sono anche il Chelsea e il Manchester United. Fatto sta che Corvino ha l’ordine di far partite un’asta con base minima di 45 milioni di euro. A scriverlo è questa mattina La Repubblica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

20 commenti

  1. il depresso di Pontassieve

    Io ho vissuto l’epoca di Ugolini , e di Melloni: presidenti poco abbienti ma passionali, ho visto i Pontello che fecero proprio come i Della Valle , ho visto prima Mario (il piu grande presidente che io abbia potuto vedere) poi Vittorio tanto bischero quanto passionale (non a caso gli ultimi tre trofei furono conquistati sotto la sua gestione) e ora da 15 anni ci sono i calzaturieri marchigiani e se devo fare una graduatoria per me è ribadisco secondo la mia opinione sono assolutamente i peggiori solo dal fatto che della Fiorentina non gliene può fregare di meno. È per questo che io non gli posso più sopportare

  2. Non credo assolutamente che aspetteranno la fine del mercato per Berna al massimo se entro il 5 luglio come ha annunciato Corvino non ha dato una risposta andrà sul mercato al miglior offerente d’altronde non accettando un ingaggio annuo di 2 milioni e mezzo significa che è lui che non vuol rimanere alla Fiorentina

  3. Ma siamo veramente sicuri che porteremo a casa quei 45/50 che tutti quanti sbandierano? Io non ne sono poi così convinto.. per l’Italia è più facile si prenda molto meno e qualche contropartita sperando sia buona, e all’estero non sono bischeri!

  4. Non mi risulta che i presidenti di Genoa,Bologna e Verona abbiano mai promesso lo scudetto come i DV…chi non fa’ piu’ l abbonamento non e’ ne’ mai sara’ gobbo,semmai ringobbito a forza di delusioni e amarezze.

  5. Si e’ dimenticato di tutti coloro che non frequentano gli stadi per non incontrare tipi poco per bene.

  6. Darioneviola

    Ma certo !!!!
    È un mese che lo dico…. A siti e radio…

    La presunta offerta è il loro classico parafulmine !
    La colpa è del giocatore, come sempre….
    Però non gli mettono mica furia, un sono mica bischeri, più tardi “verrà comunicata la scelta di Berna” è più avranno
    La scusa di non aver tempo per reinvestire i denari….

    Ci pigliano per le mele da tempo immemore ormai !!!!!
    Se ne devono andare !!!!!!

  7. Questi sono tutte chiacchere e distintivo, dei quaquaraqua , dicono tutto e il contrario di tutto, che credibilitá hanno , io non li sto neanche più a sentire , sono il nulla , Della Valle chi ?

  8. Certo che leggere i messaggi c’è abbastanza per entrare in depressione: MA FATELA FINITA!!!
    Chi non fa l’abbonamento ( esclusi quelli per motivi economici o di salute) E’ GOBBO!
    Con la vostra logica a Genova, Bologna, Torino, Verona etc. abbonamenti zero…… ma state sereni e non rompete il caxxo dalla mattina alla sera con i commenti disfattisti.

  9. Ragazzi… i buchi neri nello spazio non sono niente a confronto dei loro buchi di bilancio

  10. E oltretutto siamo sempre a fare commenti su illazioni senza sapere come stanno realmente le cose.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*